I viaggi di Roby
locandina di "Mexico! Un Cinema alla Riscossa"

Cast

Con:
Antonio Sancassani

Soggetto:
Michele Rho

Sceneggiatura:
Michele Rho

Musiche:
Dario Moroldo

Montaggio:
Walter Marocchi

Fotografia:
Marco Rossi

Produttore:
Michele Rho

Co-produttore:
Giovanni Rho

Co-produttore:
Matteo Bianchi

Mexico! Un Cinema alla Riscossa


Regia: Michele Rho
Anno di produzione: 2016
Durata: 73'
Tipologia: documentario
Genere: biografico/sociale
Paese: Italia
Produzione: Officine Ubu, WeRock; in collaborazione con Mare Mosso, MRK Productions
Distributore: Officine UBU
Data di uscita: 04/05/2017
Formato di proiezione: HD, colore
Ufficio Stampa: Lo Scrittoio
Titolo originale: Mexico! Un Cinema alla Riscossa

Recensioni di :
- MEXICO! - La storia di un cinema alla riscossa

Sinossi: Il Cinema Mexico è una delle ultime sale mono-schermo rimaste a Milano, la sua storia è legata indissolubilmente alla figura di Antonio Sancassani che da trent'anni la gestisce in modo indipendente e libero curandone maniacalmente ogni singolo aspetto. I 33 anni del Rocky Horror Picture Show e i due straordinari anni di Il vento fa il suo giro sono solo alcuni dei successi che hanno reso la sala un punto di riferimento per gli addetti ai lavori e gli appassionati di cinema di qualità.

Ambientazione: Milano

Note:
Un film documentario sul Cinema Mexico di Milano e Antonio Sancassani.

Il Cinema Mexico è una delle ultime sale mono-schermo rimaste nella città di Milano. Una perla rara nel mondo del cinema contemporaneo italiano, un’utopia che ogni giorno lotta per riaffermare il suo diritto di esistere, un esempio tangibile di come ancora oggi sia possibile andare al cinema sognando il cinema.
Asserragliato tra show-room di moda, baretti di tendenza e agenzie di modelle, ultimo avamposto di un certo tipo di cinematografia, il Mexico da anni combatte contro il fantasma della chiusura respingendo le offerte di chi lo vorrebbe acquistare per trasformarlo nell’ennesimo show-room.
La storia del Mexico è legata indissolubilmente alla figura di Antonio Sancassani, storico proprietario della sala, che da trent’anni la gestisce curandone maniacalmente ogni singolo aspetto, dalla programmazione alle presentazioni, con quell’amore e quella dedizione che si ha solo nei confronti di un figlio. Inventandosi un modo di proporre cinema completamente fuori dagli schemi per salvare il suo locale da chiusura certa, Antonio ha saputo intercettare un suo pubblico dando una forte identità alla sua sala, diventando così il punto di riferimento non solo di un certo tipo di cinema, ma anche di un quartiere e di una città.
Indipendenza e libertà sono alla base del progetto Mexico: Antonio è uno dei pochi esercenti a rimanere slegato dalle logiche di mercato della programmazione. È lui che sceglie i film per la propria sala e per il proprio pubblico.

Al cinema Mexico passano film indipendenti, opere prime, film in lingua originale, documentari, film dimenticati o “bruciati” dalle grandi distribuzioni. Antonio sostiene che devono sempre essere gli spettatori a decretare il successo o l’insuccesso di un film. Ecco dunque i 33 anni di programmazione del Rocky Horror Picture Show o i due straordinari anni di Il vento fa il suo giro o i sei mesi di Il Primo Incarico, testimonianze tangibili dell’efficacia del “Sancassani’s touch” che lascia la possibilità a un film di crescere, farsi vedere e trovare un suo pubblico. È grazie a lui che a Milano sono passati film che altrimenti non si sarebbero mai visti.
Negli anni il Mexico, da piccolo cinema di periferia è diventato un punto di riferimento, sia per gli addetti ai lavori sia per gli appassionati di cinema: qui sanno di trovare un luogo dove il prodotto cinema è rispettato e valorizzato. Nonostante i successi, Antonio deve quotidianamente confrontarsi con i gruppi di programmazione per ottenere i film per la sua sala.
Ed è qui che comincia la nostra storia.


Video


Foto