Ortigia Film Festival
I viaggi di Roby

ROTTERDAM INTERNATIONAL FF - Edizione numero 43


Dal 22 gennaio al 2 febbraio di scena in Olanda uno degli appuntamenti pi attesi dell'anno


ROTTERDAM INTERNATIONAL FF - Edizione numero 43
La tigre, simbolo storico del Rotterdam International Film Festival, assume ogni anno un'importanza maggiore nel panorama festivaliero cinematografico internazionale: in Olanda a fine gennaio si ormai definito come una validissima alternativa (per alcuni anche migliore) del Sundance, che si svolge nello stesso periodo negli USA.

Quindici film si sfidano nella sezione principale, riservata a opere prime o seconde (nel 2005 vinse "Nemmeno il destino" di Gaglianone): l'Italia questa volta non c', anche se "War Story" di Marc Jackson una produzione a met con gli USA e vanta nel cast - insieme a Catherine Keener, Ben Kinglsey e Hafsia Herzi - i "nostri" Vincenzo Amato, Guido Caprino e Donatella Finocchiaro.
A presiedere la giuria Elia Suleiman.

Tra i corti in competizione c' "Trento Symphonia" del collettivo Flatform (e il co-prodotto con il Belgio "Thing" di Elia Suleiman), ampia la nostra presenza in Spectrum, che propone alcune scelte di grande prospettiva dai festival del mondo (e non solo). Roberto Minervini, Marco Santarelli, Stefano Odoardi, Alessandro Rossetto e Aurelio Grimaldi sono i registi italiani 'convocati' per quest'anno.
Nella sezione Spectrum Shorts l'Italia presente con "Il 5 aprile mi uccido", "Io sono una parte del problema", "La benedizione degli animali", "Godka Cirka" e "La strada di Raffael".

Bright Future una sezione in cui si d spazio ai nuovi talenti: tra i tanti film, molti visti a importanti festival italiani come "Blue Ruin" (al TFF dopo Cannes e Locarno), "Mary is happy Mary is Happy" (curioso lavoro nato all'interno del TFFLab) e "A spell to ward off the darkness" di Ben Russell e Ben Rivers che sempre al TFF2013 tornato a casa col primo premio.

Il festival di Rotterdam anche un momento per riflettere sullo stato del cinema europeo: il maxi-programma "The State of Europe" offre in EU-29 un lotto di film davvero di rilievo (tra i tanti non italiani, "Les Apaches" di Thierry de Peretti e due lavori - visti a Locarno 2013 - firmati da Claire Simon: per l'Italia c' "Profezia. L'Africa di Pasolini", "EU 013, l'Ultima Frontiera" e il corto "Gli Immacolati". A questi si aggiunge "Sacro GRA" in Grand Tour.

Nella sezione Signals, infine, spazio anche per "IstintoBrass", la cui anteprima si svolta a settembre in Laguna.

20/01/2014, 13:00

Carlo Griseri