Alcolista il film
I viaggi di Roby

FESTA ROMA 11 - "Naples 44" in selezione ufficiale


Francesco Patierno dirige un film sulla Napoli occupata del 1944. Tratto dal libro dell'ufficiale Norman Lewis con la voce di Benedict Cumberbach


FESTA ROMA 11 - "Naples 44" in selezione ufficiale
"Naples 44" di Francesco Patierno
Un anno a Napoli può cambiare chiunque. E un anno come il 1944 è sicuramente così carico di eventi sconvolgenti che un giovane ufficiale inglese, entrato in città, via Salerno, con la V Armata americana, non poteva non rimanerne colpito raccogliendo i ricordi in un libro.

Un racconto diretto quello di Francesco Patierno, con la voce di Benedict Cumberbach che legge le parole di "Naples 44" di Norman Lewis. Sono riflessioni, appunti, sguardi, osservazioni del periodo vissuto in una Napoli vittima di una distruzione materiale e morale, liberata e rioccupata, sempre in balia di qualche invasore, prima tedesco poi alleato.

Francesco Patierno sceglie le immagini con cura e racconta il 1944 dall'alto dei ricordi di un ufficiale occupante e dal basso delle immagini di repertorio che ritraggono i napoletani sempre alla ricerca di qualcosa per sopravvivere alla durezza della guerra che sembra non finire mai. Anche le sequenze tratte da alcuni film; Totò, Marcello Mastroianni, Ernest Borgnine che aiutano il testo ad arrivare chiaro e diretto.

"Naples 44" è una fotografia su quella Napoli vittima degli eventi, ma anche un ritratto dell'umanità tutta, tra atrocità e assurdità. Immagini e parole umane che sono una diretta condanna della guerra e di tutte le sue terribili conseguenze.

18/10/2016, 13:35

Stefano Amadio