I viaggi di Roby

A gennaio due preziose uscite in sala per Lab80


A gennaio due preziose uscite in sala per Lab80
Due importanti film in uscita a gennaio per Lab80: dal 25 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, esce Austerlitz di Sergei Loznitsa, che racconto sul turismo di massa nei campi di sterminio nazisti, presentato a Venezia.
In concorso all'ultimo Toronto Film Festival, presentato anche alla Mostra del Cinema di Venezia, il film propone un'osservazione dei visitatori dell'ex campo di concentramento di Sachsenhausen, 35 chilometri a Nord di Berlino. Loznitsa, durante una calda giornata estiva, piazza una telecamera ad altezza d'uomo e registra: il percorso turistico che le persone seguono per visitare il campo è lo stesso che facevano i prigionieri di un tempo. Qualcuno passeggia tra i viali delimitati dai dormitori, altri scattano selfie all'interno dei forni crematori, altri ancora consumano il pranzo al sacco sul lastricato che separa la strada dalle fosse comuni.

Dal 19 gennaio esce invece Il ragno rosso del polacco Marcin Koszalka, dramma-noir psicologico ambientato nella Cracovia degli anni ’60 (presentato al festival di Karlovy Vary).
Protagonista è il giovane di buona famiglia Karol, promettente tuffatore. Una sera, al luna park, scopre il cadavere di un bambino assassinato e collega il fatto all'uomo che ha visto andarsene da solo e in sordina poco prima. Karol decide di non raccontare l'accaduto alle autorità e di agire da solo, per scoprire se il bambino è l'ennesima vittima del misterioso serial killer soprannominato "il ragno rosso" che sta seminando il panico in città. Riesce a rintracciare l'uomo misterioso, un apparentemente innocuo veterinario, e ad incontrarlo: corrisponde all'assassino? E Karol è mosso dal desiderio di fare giustizia? I due si incontrano, si studiano e prende corpo una vicenda sorprendente e affilata, giocata sulla relazione tra il giovane protagonista e il presunto assassino e sui loro più reconditi risvolti emotivi.

12/01/2017, 09:59