leverita il film
I viaggi di Roby

BIF&ST 8 - Presentata l'edizione 2017, che apre il
22 aprile con "La Tenerezza" di Gianni Amelio


BIF&ST 8 - Presentata l'edizione 2017, che apre il 22 aprile con "La Tenerezza" di Gianni Amelio
Una scena del film "La Tenerezza2 di Gianni Amelio
Il Bif&st 2017, ottava edizione e mezza (se si tien conto dell’edizione pilota del 2009) del Bari International Film Festival, si terrà – sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica – da sabato 22 a sabato 29 aprile 2017, promosso dalla Regione Puglia - presidente Michele Emiliano; dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale retto da Loredana Capone; con la collaborazione del Comune di Bari, sindaco Antonio Decaro; prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission presieduta da Maurizio Sciarra, v. presidente Giandomenico Vaccari, direttore Antonio Parente.

La regista Margarethe von Trotta è il presidente del Bif&st - ideato e diretto da Felice Laudadio - mentre presidente onorario è Ettore Scola che alla von Trotta conferì il “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”. La grande regista tedesca ha presentato al Bif&st tre suoi film in anteprima italiana assoluta: "Die abhandene Welt" (nel 2015); "Hannah Arendt" (2013) e "Die Schwester" (2011) e ha preso parte a varie edizioni del festival dove tenne anche una affollatissima Lezione di Cinema. Il Comitato di direzione è inoltre composto da Angelo Ceglie, Enrico Magrelli, Marco Spagnoli.
Queste alcune anticipazioni del programma in preparazione:

Nella sezione Anteprime Internazionali il Teatro Petruzzelli ospiterà dal 22 al 29 aprile 2017, alle 21.00 otto film, in anteprima italiana assoluta o in anteprima mondiale fra i quali:
il 22 aprile, per l'Opening Night: "La Tenerezza" di Gianni Amelio con Renato Carpentieri, Enzo Casertano, Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Maria Nazionale, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi (Italia, 2017).
Sentimenti che si incrociano tra il sorriso e la violenza. Un padre e i suoi figli non amati, un fratello e una sorella in conflitto, una giovane coppia che sembra serena. E i bambini che vedono e non possono ribellarsi. La storia di due famiglie in una Napoli inedita, lontana dalle periferie, una città borghese dove il benessere può mutarsi in tragedia, anche se la speranza è a portata di mano.

Altra anteprime sono:
- "Women" di Mike Mills con Annette Bening, Ellen Fanning, Laura Wiggins (USA, 2016). La protagonista del film (diretto dall’autore di "Beginners") è Dorothea, che nella Santa Barbara del 1979 cresce da single un figlio adolescente, affittando stanze della propria casa all'artista Abbie e a un muratore vagabondo. Gravita sulla loro casa una ribelle vicina di casa, Julie
- "Le Divane de Staline" di Fanny Ardant con Gérard Depardieu, Emmanuelle Seigner (Francia/Portogallo, 2017). Stalin va a riposarsi per tre giorni in un castello nel mezzo di una foresta. E’ accompagnato dalla sua amante, Lidia. Nell’ufficio in cui dorme c’è un divano che assomiglia a quello utilizzato da Sigmund Freud. Stalin propone a Lidia di giocare, di notte, a fare psicoanalisi. In una dépendance del castello soggiorna anche un giovane pittore, Danilov, in attesa d’essere ricevuto da Stalin per presentargli l’opera che ha realizzato per celebrarlo. Fra i tre si crea un rapporto tormentato, pericoloso e perverso. La sfida è sopravvivere alla paura e al tradimento.
- "Gifted" di Marc Webb con Chris Evans (USA, 2016), film di chiusura del festival. Uno zio single si ritrova ad avere una nipote di 7 anni, figlia della sorella deceduta, che è un genio naturale della matematica. La nonna, venuta a conoscenza del prodigio, cerca di ottenerne la custodia e lui dovrà, partendo svantaggiato, dare battaglia per poter tenere con sé la bambina e offrirle una vita il più possibile normale. Fox Searchlight-20th Century Fox Italy

A questi primi quattro film si aggiungeranno altri quattro titoli che verranno annunciati nelle prossime settimane e nella conferenza stampa romana dei primi giorni di aprile.

Nel Panorama Internazionale verranno presentati in concorso 12 film provenienti da tutto il mondo e presentati al Bif&st in anteprima italiana o internazionale. I film italiani – la cui selezione è attualmente in corso - avranno a Bari la loro anteprima mondiale.
Una giuria del pubblico, composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dall’attrice, sceneggiatrice e regista Chiara Caselli, attribuirà i seguenti riconoscimenti:
- Bif&st 8½ International Award per il miglior regista
- Bif&st 8½ International Award per il miglior attore protagonista
- Bif&st 8½ International Award per la migliore attrice protagonista.

Fra i film selezionati segnaliamo in anteprima mondiale "Tutto Quello che Vuoi" di Francesco Bruni con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano, Donatella Finocchiaro e "Land of the Gods" di Goran Paskaljevic.

La giuria stabile della sezione ItaliaFilmFest/Lungometraggi del Bif&st composta da 9 critici italiani aderenti al SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani) – Valerio Caprara (Il Mattino), Paolo D’Agostini (La Repubblica), Fabio Ferzetti (Il Messaggero), Francesco Gallo (ANSA), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Federico Pontiggia (Il Fatto Quotidiano e La Rivista del Cinematografo), Silvana Silvestri (Il Manifesto) – attribuirà i seguenti riconoscimenti scegliendo fra i migliori film italiani dell’anno selezionati dal direttore del festival entro fine marzo 2017:
- Premio Mario Monicelli per il miglior regista
- Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore
- Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto
- Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura
- Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista
- Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista
- Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista
- Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista
- Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche
- Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia
- Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia
- Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio
- Premio Piero Tosi per i migliori costumi.

Una giuria del pubblico composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dal critico tedesco Klaus Eder, segretario generale della FIPRESCI, la Federazione mondiale dei critici di cinema che a Bari terrà come sempre la sua assemblea annuale, attribuirà i seguenti riconoscimenti ai 12 film selezionati in concorso nella sezione ItaliaFilmFest/Opere Prime e Seconde prescelti fra le migliori opere prime e seconde dell’anno uscite in sala o passate nei festival internazionali entro fine marzo 2017:
- Premio Ettore Scola per il regista della migliore opera prima o seconda
- Premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice protagonista
- Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista

I film delle sezione ad oggi selezionati sono:
- "Tommaso" di Kim Rossi Stuart
- "In Guerra per Amore" di Pif – Pierfrancesco Diliberto
- "La Ragazza del Mondo" di Marco Danieli
- "Taranta on the Road" di Salvatore Allocca
- "Le Ultime Cose" di Irene Dionisio
- "Smetto Quando Voglio - Masterclass" di Sydney Sibilia
- "I Figli della Notte" di Andrea De Sica

In occasione del tributo dedicato al grande attore e produttore Jacques Perrin per il ciclo “Cinema e Scienza” – patrocinato dal CNR (Centro Nazionale delle Ricerche) e dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) con la collaborazione dell’Università degli Studi Aldo Moro e del Politecnico di Bari - verranno presentati alcuni film da lui diretti e/o prodotti legati al tema dell’ambiente e della natura che hanno riscosso enorme successo, un successo permanente dovuto alla larghissima diffusione via tv, DVD, Blu-ray. Al termine di ciascuna proiezione avrà luogo un incontro con gli scienziati invitati:
- "Le Peuple Singe" di Gérard Vienne, voce narrante di Michel Piccoli, 1989
a seguire: incontro con l’etologo Enrico Alleva
- "Microcosmos: Le Peuple de l’Herbe" di Claude Nurisdany e Marie Pérennou, 1996
a seguire: incontro con lo zoologo Roberto Argano
- "Le Peuple Migrateur" di Jacques Perrin e Jacques Cluzaud, 2001
a seguire: incontro con l’ornitologo Fulvio Fraticelli
- "Oceans" di Jacques Perrin e Jacques Cluzaud, 2011
a seguire: incontro con l’oceanografo Massimiliano Di Bitetto, direttore generale del CNR
- "Les Saisons" di Jacques Perrin e Jacques Cluzaud, 2015 (inedito in Italia)
a seguire: incontro con Antonio Navarra, presidente del CMCC di Lecce
- "L’Empire du Milieu du Sud" di Jacques Perrin e Eric Deroo, 2010 (Cinema e storia)
a seguire: incontro con Ugo Gregoretti e Jacques Perrin

La sezione “Cinema e Scienza” verrà completata con un evento speciale dedicato al terribile lavoro di riconoscimento delle salme dei migranti ripescate nel Mediterraneo per dar loro una identità. Operazione coordinata dall’anatoma-patologa prof. Cristina Cattaneo – dell’Università degli Studi di Milano - che sarà a Bari per discuterne con Medici senza frontiere, Michele Emiliano e Gianni Amelio al termine della proiezione del film “LAMERICA” di Amelio.

Alcune prestigiose personalità del cinema – fra le quali Sabrina Ferilli (25 aprile), Fanny Ardant (28) e Jacques Perrin (29) - terranno al Teatro Petruzzelli intorno alle 11.00 la tradizionale Lezione di Cinema. A ciascuna delle personalità invitate sarà dedicato il giorno precedente un minitributo di 3 film e verrà conferito – in serata di gala al Petruzzelli - il "Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence", riproduzione in platino eseguita da Monile, con la collaborazione di MarioMossa Gioielliere, del celebre profilo di Fellini disegnato da Ettore Scola che costituisce il logo del Bif&st.

I premi della sezione ItaliaFlmFest/Lungometraggi verranno consegnati una sera dopo l’altra dal 22 al 29 aprile al Teatro Petruzzelli dopo la proiezione al Multicinema Galleria dei film premiati. I vincitori parteciperanno al Barion ad un "Focus su..." condotto da Franco Montini, presidente del SNCCI.

Nell’anno del Bif&st 8½ verrà ricordata l’opera di uno dei massimi compositori italiani, autore delle musiche di quasi tutti i film di Federico Fellini, e storico direttore del Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, Nino Rota. In programma – curato dal Maestro Rino Marrone – vari estratti di musiche di Rota eseguite da vari musicisti in apertura di serata al Teatro Petruzzelli

In collaborazione con la libreria La Feltrinelli e il suo direttore Giovanni Bello si svolgeranno alle ore 17 dal 22 al 29 aprile otto incontri dedicati alla figura e al lavoro di Vittorio Gassman e Dino Risi ai quali sono dedicate le già annunciate vastissime retrospettive incrociate, organizzate con la collaborazione determinante di: Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, RAI Teche e Luce Cinecittà. Gli incontri saranno coordinati dal critico francese Jean Gili. E’ prevista la partecipazione di Alessandro Gassmann, di Marco Risi, di attori e attrici che con Gassman e Risi hanno lavorato, e di autori di libri e documentari sui due cineasti. Verrà inoltre allestita tutt’intorno al Teatro Petruzzelli una vasta mostra fotografica su Gassman predisposta dalla Cineteca Nazionale.

Dopo la positiva esperienza degli innumerevoli laboratori svoltisi negli 8 anni passati verrà organizzato un nuovo laboratorio sul montaggio cinematografico dedicato a Immagine e suono condotto dal grande montatore Roberto Perpignani e un laboratorio di formazione teatrale condotto dal regista Francesco Giuffré incentrata sull’adattamento pe la scena di Delitto e castigo di Fëdor Dostoevskij. Entrambi i laboratori – promossi da SIAE - saranno riservati a 30 giovani selezionati dalla direzione artistica.

25/02/2017, 15:31