Ortigia Film Festival
I viaggi di Roby

"Bagnini e Bagnanti" film d'apertura della
sezione Italia del Biografilm Festival


"Bagnini e Bagnanti" film d'apertura della sezione Italia del Biografilm Festival
Un viaggio tra le spiagge più famose della penisola - da Alassio passando per Rimini, Riccione, Cattolica, Milano Marittima e ancora Viareggio, Forte dei Marmi fino a Fregene e Ostia - alla scoperta della leggendaria figura del bagnino e dell’immaginario che porta con sé.
Giovani e vecchi bagnini si raccontano: il lavoro, il mare, il sesso...in un panorama che, dal boom vacanziero degli anni Sessanta a oggi, muta con il mutare del rapporto con le donne, italiane e straniere. Ma questi bagnini sono davvero tutti degli sciupafemmine? Tante avventure e nemmeno una cicatrice? Il film offre un ritratto intimo, entrando nei desideri e nelle fragilità che il luogo comune nasconde, perché anche sotto la maglietta rossa batte un cuore che può essere spezzato.

Bagnini e Bagnanti” di Fabio Paleari, prodotto da 999 films, sarà presentato in
anteprima nazionale venerdì 9 giugno 2017 (ore 19.30 al Cinema Lumière sala Scorsese, si replica mercoledì 14 giugno ore 17.00) in apertura della sezione Italia del Biografilm Festival di Bologna (9-19 giugno) e successivamente sarà in tour estivo nei cinema italiani distribuito da 102 Distribution.

Un film nato per gioco nella noia di una serata milanese: era fine luglio ed eravamo fuori da un cinema sconsolati per l’assenza di programmi estivi e per la mancanza di fidanzate con cui allietare le afose giornate. Quindi abbiamo pensato di trasformare una vacanza in un progetto e di migliorare le nostre capacità seduttive con chi è indubbiamente più bravo di noi due: la soluzione erano i bagnini! Ci siamo messi in macchina e come due rabdomanti abbiamo cominciato a battere le spiagge partendo da Alassio e poi giù fino a Cattolica e poi Ostia, chiedendo ogni volta chi fosse il bagnino più famoso nella zona per le sue conquiste: così ci appostavamo sotto l'ombrellone o in coda per un ghiacciolo e li osservavamo fino che non capivamo chi fosse veramente quello giusto. Il viaggio è durato due anni (dopo il primo ci abbiamo preso gusto!) e speriamo che il pubblico si diverta a vederlo almeno un po’ di quanto ci siamo divertiti noi a farlo” - hanno dichiarato il regista Fabio Paleari ed il produttore Luca Legnani.

04/06/2017, 09:29