I viaggi di Roby
locandina di "Non c'è più Religione"

Cast

Interpreti:
Claudio Bisio (Cecco)
Alessandro Gassmann (Bilal)
Angela Finocchiaro (Suor Marta)
Nabiha Akkari (Aida)
Giovanni Esposito (Segretario del Vescovo)
Roberto Herlitzka (Vescovo)
Giovanni Cacioppo (Aldo)
Laura Adriani (Maddalena)
Mehdi Meskar (Alì)
Paola Casella (Addolorata)
Massimo De Lorenzo (Don Mario)
Giuseppe Fiale (Lupo)
Nicolò Adelmann (Cicillo)
Renato Tartaglia (Tartaglia)

Soggetto:
Luca Miniero
Astutillo Smeriglia

Sceneggiatura:
Luca Miniero
Sandro Petraglia
Astutillo Smeriglia

Musiche:
Pasquale Catalano (I)

Montaggio:
Francesca Calvelli

Costumi:
Francesca Livia Sartori

Scenografia:
Francesco Frigeri

Fotografia:
Daniele Ciprì

Suono:
Maurizio Argentieri

Casting:
Claudia Marotti

Aiuto regista:
Chantal Toesca

Produttore:
Riccardo Tozzi
Giovanni Stabilini
Marco Chimenz

Direttore di produzione:
Giuseppe Pugliese

Delegato di produzione:
Arianna De Chiara

Produttore esecutivo:
Massimo Di Rocco

Produttore esecutivo:
Luigi Napoleone

Produttore Delegato:
Francesca Longardi

Non c'è più Religione


Regia: Luca Miniero
Anno di produzione: 2016
Durata: 90'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: Cattleya; in collaborazione con Rai Cinema
Distributore: 01 Distribution
Data di uscita: 07/12/2016
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Studio Nobile Scarafoni / 01 Ufficio Stampa / Studio Sottocorno
Titolo originale: Non c'è più Religione

Recensioni di :
- NON C'È PIÙ RELIGIONE - Un presepe morente per Natale

Sinossi: Una piccola isola del Mediterraneo e un presepe vivente da realizzare come ogni anno per celebrare il Natale. Purtroppo quest’anno il Gesù Bambino titolare è cresciuto: ha barba e brufoli da adolescente e nella culla non ci sta proprio. A Porto Buio però non nascono più bambini da un pezzo ma bisogna trovarne un altro a tutti i costi: la tradizione del presepe è infatti l’unica “resistenza per non scomparire”. Il sindaco Cecco, fresco di nomina, vorrebbe chiederne uno in prestito ai tunisini che vivono sull’isola: peccato che fra le due comunità non corra buon sangue. Ad aiutarlo nell’impresa due amici di vecchia data: Bilal, al secolo Marietto, italiano convertito all'Islam e guida dei tunisini, e Suor Marta, che non ne vuole sapere di “profanare” la culla di Gesù. I tre si ritroveranno uno contro l’altro, usando la scusa della religione per saldare i conti con il proprio passato… Un lama al posto del bue, un Gesù musulmano e un ramadan cristiano, una chiesa divisa in due e una madonna buddista: un presepe vivente così non si vedeva da 2000 anni nella piccola isola di Porto Buio. Una commedia esilarante sull’Italia di oggi, che si arrangia come può, dove l’unica religione che conta è la fantasia.

Ambientazione: Isole Tremiti / Monte Sant’Angelo / Manfredonia

"Non c'è più Religione" è stato sostenuto da:
Apulia Film Commission
Regione Puglia
Unione Europea


Video


Foto