Ortigia Film Festival
I viaggi di Roby
locandina di "Non Essere Cattivo"

Cast

Interpreti:
Luca Marinelli (Cesare)
Alessandro Borghi (Vittorio)
Roberta Mattei (Linda)
Silvia D'Amico (Viviana)
Alessandro Bernardini (Brutto)
Valentino Campitelli (Grasso)
Danilo Cappanelli (Lungo)
Manuel Rulli (Corto)
Emanuela Fanelli (prima smandrappata)
Giulia Greco (seconda smandrappata)
Claudia Ianniello (terza smandrappata)
Elisabetta De Vito (madre di Cesare)
Alice Clementi (Debora)
Emanuele Grazioli (Lenzetta)
Luciano Miele (Mario)
Stefano Focone (Samanta)
Massimo De Santis (prete)
Andrea Orano (Tommasino)
Alex Cellentani (padrone bar)

Soggetto:
Claudio Caligari
Francesca Serafini
Giordano Meacci

Sceneggiatura:
Claudio Caligari
Francesca Serafini
Giordano Meacci

Musiche:
Paolo Vivaldi
Riccardo Sinigallia (Brano "A Cuor Leggero")

Montaggio:
Mauro Bonanni

Costumi:
Chiara Ferrantini

Scenografia:
Giada Calabria

Fotografia:
Maurizio Calvesi

Suono:
Angelo Bonanni

Casting:
Davide Zurolo

Aiuto regista:
Simone Spada

Produttore:
Simone Isola
Valerio Mastandrea
Paolo Bogna
Pietro Valsecchi
Andrea Leone
Laura Tosti (Kimerafilm)

Organizzatore generale:
Francesco Tató

Direttore di produzione:
Francesco Ruggeri

Coordinatrice di produzione:
Roberta De Luca

Segretaria di produzione:
Ilaria Braghese

Assistente personale del regista:
Emanuel Bevilacqua

Trucco:
Lidia Minì

Acconciature:
Sharim Sabatini

Non Essere Cattivo


Regia: Claudio Caligari
Anno di produzione: 2015
Durata: 100'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Kimerafilm, Rai Cinema, Taodue Film; in collaborazione con Leone Film Group
Distributore: Good Films
Data di uscita: 08/09/2015
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Fosforo / Mosaicoon
Vendite Estere: Rai Com
Titolo originale: Non Essere Cattivo

Recensioni di :
- I MIGLIORI FILM DEL 2015 PER CINEMAITALIANO.INFO
- VENEZIA 72 - "Non Essere Cattivo"

Sinossi: 1995, Ostia.
Vittorio e Cesare hanno poco più di vent’anni e non sono solo amici da sempre: sono “fratelli di vita”. Una vita di eccessi: notti in discoteca, macchine potenti, alcool, droghe sintetiche e spaccio di cocaina.
Vivono in simbiosi ma hanno anime diverse, entrambi alla ricerca di una loro affermazione. L'iniziazione all'esistenza per loro ha un costo altissimo e Vittorio col tempo inizia a desiderare una vita diversa: incontra Linda e per salvarsi prende le distanze da Cesare, che invece sprofonda inesorabilmente.
Si ritrovano qualche tempo dopo e Vittorio cerca di coinvolgere l’amico nel lavoro. Cesare, dopo qualche resistenza, accetta: sembra finalmente intenzionato a cambiare vita, frequenta Viviana (ex di Vittorio) e sogna di costruire una famiglia insieme a lei. Ancora una volta però il richiamo della strada avrà la meglio sui suoi propositi.
Nonostante le continue cadute dell’amico – e anche a dispetto delle discussioni che deve affrontare con Linda su questo punto – Vittorio non abbandonerà mai veramente Cesare, in virtù del legame fortissimo che li unisce e nella speranza di poter guardare al futuro con occhi nuovi.
Insieme.

Ambientazione: Ostia (RM) / Fiumicino (RM)

Periodo delle riprese: Dal 23 febbraio 2015 per 6 settimane.

"Non Essere Cattivo" è stato sostenuto da:
MIBACT: 300.000 euro (Interesse Culturale)
BNL-Gruppo BNP PARIBAS
Certi W


Libro sul film "Non Essere Cattivo":
"Il cinema di Claudio Caligari"
di Fabio Zanello, 90 pp, collana Cinema, 2016
Questa monografia ripercorre la vicenda umana e cinematografica di Claudio Caligari (1948-2015), sceneggiatore e regista piemontese, sbrigativamente etichettato come strenuo seguace del "pasolinismo" ai tempi di "Amore tossico" (1983), un esordio nel lungometraggio, che fu un vero e proprio tsunami, nel cinema italiano compromissorio e laccato di quel decennio. Intellettuale onnivoro, Caligari in un'esigua ma rigorosa filmografia, il cui epilogo è il postumo "Non essere cattivo" (2015), ha inseguito nei suoi trentanove anni di carriera la contaminazione fra il documentarismo, il genere poliziesco, la militanza politica e lo spaccato antropologico, senza mai salire in cattedra, ma perseguendo una visione del mondo lucida e spietata, che ha sempre piazzato al centro della messinscena il malessere giovanile del sottoproletariato e dei marginali. Oltre alla prefazione di Simone Isola, produttore di "Non essere cattivo" e un'intervista all'attore Emanuel Bevilacqua, il volume contiene saggi di Aurora Auteri, Enrico Lancia, Davide Stanzione, Gordiano Lupi e Fabio Zanello.
prezzo di copertina: 10,00


Video


Foto