I viaggi di Roby
Valeria Bilello

02/05/1982
Sciacca (AG), Italia

Valeria Bilello


Filmografia dal 2000:
2017 » Beata Ignoranza: attrice (Marianna)
2015 » Monitor: attrice
2014 » Io, Arlecchino: attrice (Cristina)
2014 » La Strada Dritta: attrice (Maria)
2013 » Miele: attrice (Madre di Irene)
2013 » Pazze di Me: attrice (Giulia)
2011 » Come Non Detto: attrice (Stefania)
2011 » I Soliti Idioti: attrice (Ragazza Bordello)
2011 » Il Giorno in Più: attrice (Alessia)
2011 » Ti Amo Troppo per Dirtelo: attrice (Claudia)
2010 » Happy Family: attrice (Caterina, 27 Anni)
2008 » Il Papà di Giovanna: attrice (Marcella Traxler)
2006 » corto Attesa: regia

Biografia:
Valeria Bilello, nata in provincia di Agrigento, il 2 maggio 1982, cresce a Milano dove intraprende la carriera di modella pur continuando gli studi.
Il suo debutto televisivo avviene all’interno di MTV Italy e in poco tempo il volto di Valeria diviene quello di una tra le più amate veejay del Paese.
Nel 2004 entra a far parte della Scuola di Cinema e due anni più tardi viene premiata all’interno del festival “Sguardi Altrove” per la regia del suo primo cortometraggio.
Valeria, nel 2005 viene chiamata a una nuova sfida televisiva: le viene affidata la conduzione di Community, “Allmusic”, esperienza che la porta ad intervistare le personalità e i musicisti più famosi e importanti del mondo.
Ma il cinema è sempre una grande passione e nel 2008 Pupi Avati la vuole nel suo film “Il papà di Giovanna”, film che la porterà al Festival del Cinema di Venezia.
L’anno successivo è la consacrazione della capacità poliedrica di Valeria nel saper passare da ruoli impegnati a ruoli leggeri, unendo grazia e serietà: Gabriele Salvatores, premio Oscar, la sceglie per interpretare il difficile ruolo di Caterina in “Happy Family”. La sua interpretazione convince tutti, soprattutto la raffinata giuria del Festival di Boulogne-Billancourt che nel 2011 le assegna un premio come miglior attrice.
Successivamente, “Nonsolomoda” il programma TV più seguito in tema di fashion, moda/design, arte&tendenza, grazie anche alla bellezza fresca e alla credibilità di Valeria, le affida la conduzione. La popolarità di Valeria, su un pubblico dinamico, giovane e colto è ormai raggiunta.
Ecco perché tra il 2011 e 2012 le vengono affidati ben quattro diversi ruoli: “Il giorno in più” con Fabio Volo e per la regia di Massimo Venier, “I soliti idioti” di Enrico Lando, “Ti amo troppo per dirtelo” per la regia di Marco Ponti e infine “Come non detto” di Ivan Silvestrini, nel difficile ma empatico ruolo di Stefania.
Giorgio Armani si accorge della bellezza di Valeria, e nel marzo 2012 la sceglie come testimonial worldwide per la fragranza Armani Code Luna, realizzando uno spot che mette in evidenza la classe senza tempo e la naturale eleganza di Valeria Bilello.
A questa campagna di successo si agganciano cortometraggi suggestivi per il brand Emporio Armani, realizzati con la regia di Olivier Zahm & Can Evgin dal titolo Alice, Olga (quest’ultimo ispirato a Olga Carrè, moglie del noto collezionista francese Louis Carrè) e Valèria, che evidenziano le capacità interpretative e di fascino di Valeria.
Ma è il 2013 che segna una serie di tappe vincenti: Valeria Bilello è nel cast del film “Vi perdono” per la regia di Valeria Golino; è una delle protagoniste del film “Pazze di me” di Fausto Brizzi, e sarà l’unica attrice femminile italiana del film “One Chance” di David Frankel (regista de “Il Diavolo veste Prada) in uscita prossimamente.
Nella sua vita privata Valeria è molto riservata, e divide la sua vita tra Roma, Milano e NY dove coltiva svariati interessi e dove spesso abita, anche per stare accanto al compagno Daniel Kessler, chitarrista degli Interpol.
(ultima modifica: 20/01/2013)

Sito Web: http://valeriabilello.com