I viaggi di Roby

LASCIATI ANDARE - Incontro e scontro tra il Corpo e la Mente


Francesco Amato torna dopo qualche anno alla finzione e indovina una commedia sofisticata e credibile. Toni Servillo, serissimo e divertente psicanalista ebreo, e Veronica Echegui, personal trainer dalla vita incasinata, sono gli interpreti principali. Altra grande prova di Luca Marinelli, delinquente disadattato. In sal da giovedì 13 con 01 Distribution


LASCIATI ANDARE - Incontro e scontro tra il Corpo e la Mente
Toni Servillo e Veronica Echegui in "Lasciati Andare"
Chi decide quando devono uscire i film? Chi decide cosa vuole il pubblico, sostanzialmente senza aver visto i film pronti per la sala? Mistero.

Comunque se fino ad oggi quasi tutte le commedie della stagione, ricche di nomi e budget hanno deluso, arriva il 13 aprile "Lasciati Andare" di Francesco Amato che a primavera inoltrata, ormai fuori dalla stagione dei titoloni, si presenta con la qualità di chi sembra aver capito cosa non funziona nelle commedie italiane contemporanee, evitandolo come la peste.

Chiariamo subito che Toni Servillo (lontanissimo dall’essere simpatico) nel film di Francesco Amato non è fa il comico ma un pesante psicoanalista, Elia Venezia, tirchio di sentimenti, soldi e movimenti, che si trova con la vita sconvolta dall’arrivo di una personal trainer incontenibile, esteticamente e di carattere, con una vita sconclusionata e caotica, interpretata dall’attrice spagnola Veronica Echegui.

La coppia funziona, collide e scivola di situazione in situazione creando un gran numero di gag, di battute scritte come di rado è successo in Italia quest’anno. A completare il quadro Carla Signoris, ex moglie di Elia e rimasta vicina di lui per convenienza, pigrizia e, in ultimo, passione mai sopita e Luca Marinelli, ancora una volta eccezionale nell’interpretare un delinquente con qualche rotella fuori posto.

Guardando Veronica Echegui e il suo personaggio non ci si può non fare una domanda: quale attrice italiana avrebbe potuto interpretare quel ruolo in modo così giusto? E ripassando a mente tutte le interpreti delle commedie, e non solo, più recenti non si riesce a farsi venire in mente nessun nome. Purtroppo.

"Lasciati Andare" è una commedia raffinata e ben riuscita e, anche se il meccanismo degli opposti che si attraggono non è originale, ha un suo carattere definito e un’ambientazione credibile dove anche l’autoironia e qualche battuta politicamente non corretta trovano il loro spazio senza danneggiare in alcun modo il resto del film.

11/04/2017, 20:00

Stefano Amadio

Video del giorno