I Viaggi Di Roby

Taranto Film Festival - Alternative del Cinema Italiano




LUNGOMETRAGGI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
Apnea (di Roberto Dordit) Panorama  
Flòr da Baixa (di Mauro Santini) Altri Sguardi; Mauro Santini    
Fratella e Sorello (di Sergio Citti) Omaggio a Sergio Citti    
Il Miracolo (di Edoardo Winspeare) Sezione Prima della Prima  
La Spettatrice (di Paolo Franchi) Sezione Uno Uno Prima  
Liberi (di Gianluca Maria Tavarelli) Sezione Giovani Maestri  
Onde (di Francesco Fei) Sezione Prima Della Prima  
Sulla Mia Pelle (di Valerio Jalongo) Sezione Uno Uno Prima    

DOCUMENTARI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
C'è un Posto in Italia (di Corso Salani) Politiche nell’Immaginario    
Da Lontano (di Mauro Santini) Altri Sguardi; Mauro Santini    
Di Ritorno (di Mauro Santini) Altri Sguardi; Mauro Santini    
Dietro i Vetri (di Mauro Santini) Altri Sguardi; Mauro Santini    
Dove Sono Stato (di Mauro Santini) Altri Sguardi; Mauro Santini    
Fermo del Tempo (di Mauro Santini) Altri Sguardi; Mauro Santini    
Miracolo a Taranto (di Sebastiano Sallustio) Sezione Prima Della Prima    
Nichi (di Gianluca Arcopinto) Politiche nell’Immaginario    
Petite Mémoire (di Mauro Santini) Altri Sguardi; Mauro Santini    

Luogo: Taranto, Italia
Periodo: Dicembre
Sito Web: http://www.tarantofilmfestival.com/

 evento non più attivo 

Descrizione:
Il Taranto Film Festival – Alternative del Cinema Italiano è un nuovo spazio, organizzato dal Centro Studi Cinematografici di Roma e nato per offrire agli spettatori l’occasione di scoprire o rivalutare alcune figure e tendenze meno note della nostra cinematografia. Non è tanto l’indipendenza in sé il campo d’azione del Festival. E nemmeno il concetto (di per sé vago, come il terreno in cui si muove…) di “opera prima”. Quello che in realtà ci ha mosso è l’esigenza di cercare tra le maglie della produzione cinematografica italiana un’identità mutante e instabile, delle personalità che non stanno al gioco ufficiale del filmare secondo la norma istituita del mercato e preferiscono svicolare in percorsi complanare, stazionare in aree di servizio che consentano allo sguardo di scoprire nuove prospettive guardando altrove, oltre la strada maestra.
Manifestazione organizzata dal CSC (Centro Studi Cinematografici) in collaborazione con la Provincia di Taranto (Assessorato alle Politiche Giovanili e alla Programmazione culturale) e C.R.E.S.T.
La prima edizione del Festival è avventuta nel Febbraio 2005, la seconda ne Dicembre 2005.