CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Dall'11 marzo 2008 a Varese la 5. Edizione di "Cortisonici"


A Varese cinque giorni di proiezioni gratuite, incontri e feste. Per un festival in taglio corto.


Dall'11 marzo 2008 a Varese la 5. Edizione di
Parte martedì 11 marzo la 5. Edizione di Cortisonici, la kermesse varesina di cinema in corto che fino a sabato 15 invaderà la città per cinque intensi giorni di proiezioni, rigorosamente gratuite e aperte al pubblico, incontri con i registi, workshop e aperitivi.
Alle ore 19:00 presso il Teatrino di Via Sacco l’happy hour inaugurale con il Reading di “Extra Small”, un soggetto di Angelo Ruta, interpretato da Laura Anzani. Un modo insolito e accattivante per sperimentare le potenzialità della scrittura cinematografica. Una piacevole performance per re-interpretare il cinema nella forma del “reading d’autore”. I diversi generi del testo cinematografico (dal soggetto, al trattamento, alla sceneggiatura) sono messi in scena nel corso di un aperitivo, durante il quale l’istrionismo degli attori, accompagnati da musiche, diventa il mezzo per dare visibilità ad opere, inedite e non, di giovani autori.
19 i corti in gara che si contenderanno i tre premi principali: per il miglior film il “Premio della giuria", composta da Vittorio Moroni (regista e sceneggiatore), Pablo Piedras (critico cinematografico), Lavinia Longhi (attrice e conduttrice); il Premio del pubblico, assegnato dal pubblico in sala e il Premio Ronzinanti, assegnato dagli organizzatori del festival. Le due serate di concorso saranno al Cinema Nuovo nelle serate di giovedì 13 e venerdì 14, mentre sabato sera il gran finale con la premiazione e la festa finale.
Cresce anche Cortisonici Ragazzi, che parte giovedì mattina alle ore 09:45 al Cinema Nuovo dove oltre 200 studenti delle scuole medie inferiori di Varese assisteranno alle proiezioni della sezione Under 13. Venerdì mattina è invece la volta della sezione Over 13. I 28 corti, tutti realizzati dagli stessi ragazzi in ambito scolastico o formativo, verranno valutati e per il lavoro più significativo il Fondo Danilo Dolci metterà a disposizione un premio al fine di promuovere e incentivare la riflessione sui temi di legalità e nonviolenza. Ecco i temi forti di questa edizione: salvaguardia ambientale, bullismo e sostanze stupefacenti.
Grandi attese per la notte più infernale del festival: Venerdì 14 marzo, nell'Auditorium del Liceo musicale, dalla mezzanotte in avanti per il pubblico dei nottambuli è il tempo di "Inferno".

10/03/2008, 13:32