Meno di 30
I Viaggi di Robi

Festival di Roma 2008: Il coraggio di Rita Atria
ne "La Siciliana Ribelle" di Marco Amenta


Festival di Roma 2008: Il coraggio di Rita Atria ne
Marco Amenta ha presentato alla 3. Edizione del Festival Internazionale del Film di Roma la sua opera prima "La Siciliana Ribelle", tratto dalla storia vera di Rita Atria, la ragazzina coraggiosa che nel 1991 per vendicare la morte del padre e fratello entrambi mafiosi, si presentata alla Procura di Palermo con i suoi diari dove da anni aveva annotato le vicende delle "cosche" del suo paese. Da quel momento la vita di Rita non sar pi la stessa e dovr cambiare identit e citt, diventanto una "collaboratrice di giustizia". Amenta firma un film coraggioso alla cui produzione hanno partecipato oltre la R&C Produzioni di Tilde Corsi e Gianni Romoli, la Roissy Film e Rai Cinema anche il Mibac e la Regione Siciliana.

"Non parlando della mafia che tracciamo un'immagine dell'Italia, ma una delle tante realt del nostro paese" ha dichiarato Marco Amenta in conferenza stampa, "Film come questi possono sicuramente non aiutano ad incentivare la mafia".

La produttrice Tilde Corsi ha parlato del percorso produttivo del film "Il film partito dalla Sicilia, dai fratelli Amenta che sono saliti a Roma e ce l'hanno proposto. La sceneggiatura ci piaciuta molta ed abbiamo accettato, ma mancavano ancora soldi. Poi entrata la produzione francese ed il Mibac, ma per finire di produrlo stato deteminante la l'apporto della Regione Siciliana: possiamo dire che la pellico ha fatto un viaggio aritroso. Alla fine costato 3.000.000 di euro, una cifra molto alta per un'opera prima".

29/10/2008, 16:33

Simone Pinchiorri