I viaggi di Roby

Note di produzione del documentario "Il Viaggio
di Adamo - Naufragi e Accoglienza a Portopalo"


Note di produzione del documentario
Lidea per la realizzazione di questo film nasce dalla lettura di Dossier Portopalo. Il naufragio fantasma: verit a confronto (GB EditoriA, Roma 2008) di Sergio Taccone, vincitore del premio internazionale di giornalismo Maria Grazia Cutuli, edizione 2009.
Nel 2007 vengo contattata dal giornalista Sergio Taccone per la pubblicazione della sua inchiesta giornalistica relativa al naufragio del Natale 96, decido dunque, dopo essermi documentata a fondo e aver letto con attenzione la mole dei dati da lui raccolti, di pubblicare il libro in qualit di titolare della GB EditoriA, una piccola e indipendente casa editrice di Roma.
Ho modo quindi successivamente, nel periodo di promozione del libro, di conoscere di persona la realt portopalese e la strenua attivit di volontariato e assistenza ai migranti. Decido dunque di produrre un documentario, che vuole essere un riepilogo e la giusta definizione dei fatti avvenuti in quel lontano 1996, ma che vuole soprattutto mettere in evidenza la realt dellaccoglienza che si vive e respira a Portopalo, meta obbligata - data la posizione geografica - di continui sbarchi, dove pur non essendoci un centro di accoglienza come in altre localit siciliane limitrofe, lattivit di volontariato nel senso puro del termine tra le pi alte in Europa (su tremila abitanti, 400 sono volontari) certificata da ispezioni di funzionari dellONU.
La triste vicenda, ormai divenuta Storia, del naufragio di Natale, ha lasciato spiacevoli ombre e mi sembrato importante, se non necessario, spostare i riflettori sulle storie positive, sui lieto fine che, grazie allimpegno e alla dedizione di numerosi abitanti portopalesi ogni giorno, dietro le quinte, si concretizzano divenendo importanti storie positive della societ italiana.
Ringrazio Matteo Liberti per averci guidato fin dai sopralluoghi nei meandri della questione e aver steso un ottimo soggetto utile alla realizzazione del film.
Un sentito ringraziamento va inoltre a Niccol Berretta, la cui fotografia si rilevata indispensabile per la costruzione filmica, a Maurizio Montesi per essersi dedicato con passione e cura al lavoro di montaggio e a Michele Bajani per aver messo a disposizione la sua professionalit. Un grazie al lavoro e allimpegno di Sergio Taccone, indispensabile consulente giornalistico di questa complessa vicenda.

Ginevra Bentivoglio