FilmdiPeso - Short Film Festival

Presentato il programma del Bellaria Film Festival 2010


Presentato il programma del Bellaria Film Festival 2010
Unanteprima e una conclusione in musica: lesibizione dei Marlene Kuntz sulle immagini di un capolavoro del cinema muto e la conversazione con canzoni di Vinicio Capossela. Non poteva essere altrimenti per un Festival che questanno valorizza la contaminazione tra linguaggi, stili, generi. Ma i due eventi musicali non sono che la punta delliceberg di un programma che si presenta ricco e vario, capace di soddisfare contemporaneamente i palati dei cinefili pi esigenti ed il gusto popolare.

La 28 edizione del Bellaria Film Festival, in programma a Bellaria Igea Marina dal 3 al 6 giugno, stata presentata oggi a Rimini dal presidente della Provincia Stefano Vitali, dal vice sindaco Roberto Maggioli e dal direttore artistico Emma Neri.

Lossatura del Festival costituita dai tre Concorsi gi presenti nelle edizioni precedenti (Anteprima Doc, Casa Rossa Doc, Corto Doc) ai quali ne stato aggiunto un quarto, Crossmedia Doc, allargato alla realt internazionale e dedicato ai documentari per il web che usano strutture narrative nuove e piattaforme che incrociano molteplici linguaggi.
A valutare i lavori finalisti saranno giurie prestigiose. La giuria di Anteprima Doc e Corto Doc presieduta dal regista Maurizio Zaccaro. Ne fanno parte lattrice Marina Massironi, il critico del Corriere della Sera Maurizio Porro, il responsabile di Sky Cinema Alessandro Faes Belgrado, Federico Schiavi, pres. Dellassociazione Doc/it e Dario Barone, responsabile della distribuzione internazionale CDI. La giuria di Crossmedia Doc composta da Laura Corbetta, presidente di Bonsai tv, Alberto Contri, presidente della Film Commission Lombardia, Sergio Basso, regista e docente.
Infine, la giuria del concorso Casa Rossa Doc rappresentata da Paolo Angelini, regista e docente, Enza Negroni, regista e presidente della D.E-R, associazione dei documentaristi dellEmilia Romagna. A loro si affiancher una giuria popolare composta da studenti universitari.

Accanto alle pellicole in concorso, le rassegne invitano ad allargare lorizzonte, oltre i confini italiani e i linguaggi autorizzati. Kaurismaki Rock raccoglie le opere dove lautore finlandese privilegia la musica (quella dei Leningrad Cowboys ma non solo) come chiave per decifrare la realt e i suoi paradossi. W Solidarnosc presenta un cinema cos intrecciato alla cronaca da confondersi col documentario, per raccontare il movimento popolare che, 30 anni fa, cambi la faccia della Polonia e dellEuropa. Saranno proiettate opere di Krystyna Mokrosinska, Andrzej Wajda, Kazimierz Kutz, Kristzof Kieslowki e Krzysztof Zanussi, che sar presente a Bellaria sabato alle ore 11 per un incontro dedicato al cinema e Solidarnosc.

Nuove identit, rassegna internazionale di documentari, presenta quattro produzioni che raccontano in modo inedito lincrocio di culture e civilt che ci troviamo davanti: "Giallo a Milano" di Sergio Basso, "I Nove Semi. Viaggio nellIndia di Vandana Shiva" di Maurizio Zaccaro, "Please Vote for Me" di Weijun Chen, "Afghan Star - Pop idol a Kabul" di Havana Marking.

Le opere e i giorni apre una nuova sezione dedicata alla storia, con due film di Fabio Toncelli sulla seconda guerra mondiale.
Come da tradizione, il Festival festegger il trentesimo compleanno di un importante film della cinematografia italiana: venerd 4 giugno le candeline si spengono per "Maledetti vi amer", lopera prima di Marco Tullio Giordana che, presente al Festival, incontrer il pubblico dellAstra.
Il programma prevede inoltre lomaggio a tre maestri del nostro cinema: il regista Pupi Avati (sar proiettato il documentario "Pupi Avati ieri oggi e domani", un work in progress di Claudio Costa), che sabato 5 alle 21 terr un incontro senza rete col pubblico di Bellaria,

Bernardo Bertolucci, con la proiezione dellunico documentario girato dal maestro nel 66 per ENI, "La via del petrolio", e il critico Morando Morandini, creatore e primo, indimenticabile direttore del Bellaria Film Festival, che sar presente al festival con un documentario a lui dedicato da Tonino Curagi e Anna Gorio.

Infine, le Anteprime, una finestra davvero grande sul mondo, proposte in collaborazione con importanti media partners come Sky Cinema, Fox Channels Italy, Feltrinelli Real Cinema, Rai, CDI. Anteprime italiane come "Viaggetto sullAppennino" di Nene Grignaffini e Francesco Conversano, il documentario che, sulle orme di Zavattini, conduce Ivano Marescotti a piedi da Piacenza a Rimini; e Liberate il Duce!, il documentario, ricco di inediti, di Fabio Toncelli che racconta la fuga di Mussolini dal Gran Sasso. Anteprime internazionali come Ustica - Tragedia nei cieli, un documentario targato Fox, diretto dal regista tedesco Hans von Kalckreuth che, nel 30 anniversario della strage, ricostruisce lintera storia di un evento le cui cause e la cui dinamica sono ancora oggi avvolte nel mistero; e The september issue, in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema, ritratto fuori dalle righe della celebre direttrice di Vogue, Anne Wintour, cui ispirato anche il film "Il diavolo veste Prada".

25/05/2010, 15:36