TersiteFilm
!Xš‚‰

70 opere in concorso alla 1° edizione del Circeo Film Festival


70 opere in concorso alla 1° edizione del Circeo Film Festival
Alessia Barela
Dal 7 al 9 luglio il cinema Anna Magnani di San Felice Circeo accoglierà la prima edizione del Circeo Film Festival, una manifestazione dedicata al cinema indipendente che con le sue oltre 70 opere partecipanti, s'iscrive con coraggio nel novero dei festival di livello nazionale. Durante le tre serate, unitamente ad una selezione di film italiani di successo, saranno proiettati e premiati i 9 cortometraggi e i 3 documentari che dopo un'attenta selezione sono giunti in finale.
A selezionare e premiare i finalisti sarà una giuria composta da personaggi di primo piano del mondo del cinema e dello spettacolo tra cui Michela Andreozzi, attrice e autrice televisiva; Alessandro Bonifazi, produttore; Maria Sole Tognazzi, regista, Elisabetta Bruscolini, del Centro Sperimentale di Cinematografia; Anita Caprioli, attrice; Valentina Cervi, attrice.
A presentare le serate, la co-direttrice artistica e madrina del festival, Claudia Gerini, insieme all'attore Rolando Ravello.

Il Festival, organizzato dall’Associazione culturale Nutri.menti e dintorni, dalla Pro Loco di di San Felice Circeo, l'Associazione Commercianti, dalla Cooperativa Balneari del Circeo e con il patrocinio del Comune e dell’Assessorato al Turismo della Regione Lazio, punta a promuovere nuove energie del giovane cinema italiano, sostenendo nuove produzioni e progetti cinematografici e audiovisivi indipendenti.

La sua leggenda ed i suoi miti (Ulisse, la Maga Circe) hanno reso il Circeo “terra di cinema”, buen retiro di attori indimenticabili come Anna Magnani e Alberto Lupo e location preferita da registi come Ferzan Ozpetek, Michele Placido e Antonello Grimaldi.
“Siamo veramente soddisfatti della sinergia che si sta creando tra i commercianti per questo evento di notevole spessore culturale per la nostra cittadina”, ha dichiarato Rosalba Marzella, vicepresidente dell’Ascom. “Abbiamo sostenuto questa iniziativa –ha fatto eco il presidente della Cooperativa Balneari, Gaetano Di Lello– perché riteniamo sia una importante occasione di promozione turistica e di immagine per il nostro territorio”.

“Siamo convinti che questo Festival sia un nuovo passo importante per il nostro settore” racconta l’ideatrice del Festival, Alessia Barela, “la strada del giovane cinema italiano è faticosa ed i corti e i documentari non hanno visibilità. Sentivamo tutti l'esigenza di dare il nostro contributo, abbiamo quindi unito capacità, fantasia, forze ed energie per creare questo evento: funzionerà!”.

28/06/2010, 12:16