I Viaggi Di Roby

"Passione" di John Turturro: l'avventura musicale attraverso
la canzone napoletana di ieri e di oggi


"Passione" è il film spettacolo realizzato a Napoli sulla canzone napoletana da John Turturro rinomato attore statunitense di origine siciliana ("La tregua" di Francesco Rosi). Presentato a Venezia "Passione" non solo ha riscosso successo ed ovazioni dal folto pubblico presente alla proiezione alla Sala Darsena ma ha ricevuto il Premio “Città di Roma- Arcobaleno Latino”, ideato dal cineasta e direttore per anni della Mostra del cinema di Venezia Gillo Pontecorvo. La menzione al Premio consegnato da Picci Pontecorvo alla Mostra del Cinema presso lo Spazio Cinema Incontri Cinecittà Luce tra l’altro dice. “Turturro esplora oggi Napoli e la sua composita tradizione musicale… restituendo un racconto di verità che combina un contagioso entusiasmo per “la scoperta” di un patrimonio musicale prezioso e vitale, con uno sguardo che sa soffermarsi ipercettibilmente sulle ferite di una città dificile da raccontare”.

Il regista parlando del suo film, attualmente in programmazione in diverse città d’Italia ha tra l’altro dichiarato: “Ho trascorso più di un anno e mezzo ad ascoltare musica, registrazioni antiche e riletture moderne, ho cercato di capire un po’ dell’anima di Napoli provando al contempo ad eliminare i cliché che la riguardano, con lo scopo di fare un film che parli a un pubblico italiano e viaggi oltre, in tutto il mondo, come ha fatto la canzone napoletana in passato (se oggi non lo fa più, è tutto tranne che un problema di qualità)”.

Le voci di Passione che deliziano e incantano i fans della canzone partenopea sono di: Mina, Spakka-Neapolis 55, Avion Travel, Misia, Pietra Montecorvino, Massimo Ranieri, Lina Sastri, M’Barka Ben Taleb, Gennaro Cosmo Parlato, Peppe Barra, Angela Luce, Max Casella, Raiz, James Senese, Fausto Cigliano, Fiorello, Fiorenza Calogero, Daniela Fiorentino, Lorena Tamaggio, Enzo Avitabile e Pino Daniele. Canzoni interpretate con l’animo e con il cuore che destano sentimenti intensi, siparietti e scenette di una Napoli fuori dagli schemi turistici sono il fulcro di un film piacevole ed interessante. La canzone napoletana classica e moderna viene celebrata attraverso i temi canonici dell’amore attraverso tutte le variazioni dalla passione alla gelosia, alla rivalità, all’esaltazione della bellezza femminile alle bellezze naturali di Napoli città di tutti i contrasti e tutti i paradossi, una città malata che ha bisogno di compassione e amore, ma soprattutto di rigore amministrativo. Tra le canzoni presentate ne mancano però alcune che per i cultori della canzone classica napoletano sono fondamentali come: Voce ‘e notte, Brinnese e L’addio, inoltre tra i grandi interpreti non sono stati ricordati Roberto Murolo e Mario Merola.

04/11/2010, 11:21

Augusto Orsi