Sudestival 2020

In Portogallo la 4° edizione di 8 ½ - Festa do Cinema Italiano


In Portogallo la 4° edizione di 8 ½ - Festa do Cinema Italiano
Anche quest’anno 8 ½ - Festa do Cinema Italiano presenta al pubblico portoghese una selezione del meglio del cinema italiano che, grazie alla qualità delle sue ultime produzioni, ha dimostrato di essere una cinematografia estremamente vitale.

8 ½ - Festa do Cinema Italiano ha l’obiettivo di promuovere il cinema italiano presentando sia le ultime opere di registi consacrati sia il lavoro di autori emergenti, attraverso una programmazione diversificata.

8 ½ - Festa do Cinema Italiano vuol essere un luogo di scambio, ricerca e riflessione sulla situazione artistica, sociale e politica dell’Italia contemporanea.
All’interno della programmazione ha un ruolo di spicco la sezione “Competizione”. Il premio “8½ Miglior Film” sarà attribuito da una giuria formata da personalità portoghesi e italiane del mondo dell’arte, del cinema e della cultura. I film in competizione saranno:"Pietro" di Daniele Gaglianone, "La pecora nera" di Ascanio Celestini, "Et in terra pax" di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini, "Notizie degli Scavi" di Emidio Greco, "Una Vita Tranquilla" di Claudio Cupellini, "Hai Paura del Buio" di Massimo Coppola, "Ad Ogni Costo" di Davide Alfonsi e Denis Malagnino.

La sezione “Panorama” presenterà in anteprima portoghese i film più importanti della scorsa stagione. "La prima cosa bella" di Paolo Virzì e "La solitudine dei numeri primi" di Saverio Costanzo apriranno e chiuderanno del festival. Questi film, insieme a "Le quattro volte" di Michele Frammartino, saranno distribuiti nelle sale cinematografiche portoghesi. Gli altri titoli presentati saranno "Qualunquemente" di Giulio Manfredonia,  "L’uomo che verrà" di Giorgio Diritti, "Noi credevamo" di Mario Martone, e "Passione" di John Turturro. Il festival inoltre conterà con la presenza i registi Paolo Virzì, Saverio Costanzo e Massimo Coppola, e Micaela Ramazzotti.

Anche quest’anno, nella sezione “Amarcord”, sarà dato spazio alla storia del cinema italiano. In collaborazione con la Cinemateca Portuguesa-Museu do cinema, sarà presentata una retrospettiva dedicata alla commedia italiana e ai suoi grandi autori.

La sezione “Il corto” è dedicata al cortometraggio, quest’anno organizzata in collaborazione con il Festival Curtas de Vila do Conde, una delle manifestazioni specializzate più importanti a livello internazionale.

La Festa del cinema italiano ha il piacere di omaggiare due laboratori creativi d’avanguardia, unici nel panorama internazionale. Gli spettatori potranno vedere una selezione degli ultimi lavori prodotti dalla scuola del cinema documentario di firma italiana ZeLIG e discuterne con la direttrice Heidi Gronauer. Anche il laboratorio creativo Fabrica sarà rappresentato da un’ampia scelta di materiali e dal direttore dell’area design Sam Baron.

Con la sezione “Ascolta” si apre uno spazio nuovo dedicato alla musica italiana. Prima di ogni film in competizione, saranno esibiti videoclip di alcuni dei più interessanti artisti della scena attuale. Sarà il pubblico a scegliere il vincitore, votando il miglior videoclip sul sito del Festival.

Infine, l’incontro “Comporre per il cinema” vedrà protagonisti il compositore italiano Ludovico Einaudi e il musicista portoghese Bernardo Sassetti, che discuteranno sulla relazione tra cinema e musica.
 
8½ Festa do Cinema Italiano è un’iniziativa dell’Associazione culturale Il Sorpasso in collaborazione con La Cappella Underground, realizzata con l’altro patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Lisbona e con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Cinemateca Portuguesa - Museu do Cinema e di Endesa Portugal.

07/04/2011, 18:15