FilmdiPeso - Short Film Festival

I vincitori della settima edizione del Lago Film Fest


I vincitori della settima edizione del Lago Film Fest
Cala il sipario sulla settima edizione del Lago Film Fest con un bilancio straordinario di 12 mila spettatori in 9 giorni di Festival, 56 ore di proiezioni di film provenienti da 86 paesi del mondo - in concorso nella categorie nazionale, internazionale, Veneto, Sui generis, Nuovi segni e Unicef -, 12 performance d'arte, un'installazione al neon inedita, "The End", firmata dal celebre duo di artisti italiani Blue & Joy e ideata appositamente per Revine Lago, 4 concerti e 36 ore di diretta radiofonica con Viviradio. A ulteriore conferma del successo del Festival - da 7 anni nell'Alta Marca Trevigiana, grazie alla collaborazione con la locale Proloco, vetrina d'eccezione della migliore produzione cinematografica indipendente e delle opere pi libere e sperimentali della fiction e del documentario - ci sono le migliaia di visualizzazioni quotidiane del sito, del Blog e della pagina Facebook ufficiali del Lago Film Fest.

Diretto con passione dalla giovane Viviana Carlet, insieme al coordinatore Carlo Mingotto, il Lago Film Fest si chiuso sabato 30 luglio con una cerimonia di premiazione sotto le stelle sulle rive del Lago, nel corso della quale, di fronte a una platea gremitissima, sono stati svelati i titoli dei film vincitori della settima edizione, scelti da una giuria presieduta dal comico e regista Maccio Capatonda e dal suo partner di sketch e attore Herbert Ballerina, e composta dal regista palestinese Mohanad Yakubi (vincitore del Lago Film Fest 2010 con Exit), dall'ex Community Manager di Zooppa, Alessandro Cappellotto, e dal duo Werther Germondari e Maria Laura Spagnoli (la cui sconfinata e folle produzione stata oggetto delle due retrospettive Narrare sperimentando e Videoarte, tra serio e faceto e il cui "Sex Equo" stato presentato in anteprima europea proprio a Revine Lago).

Vincitore assoluto della settima edizione del Lago Film Fest il film greco "O Marios Kai To Koraki" di Yiannis Bougioukas, storia un cinquantenne alle prese con gli imprevisti della vita; mentre la Menzione Speciale della Giuria andata al portoghese film sperimentale "Alfama" di Joao Viana. Yiannis Bougioukas ricever in premio la chance di poter girare proprio a Revine Lago un nuovo film: una grande sfida registica offerta dal Festival nell'ottica di contribuire a valorizzare il territorio e a confermare il Lago Film Fest come luogo attivo di ricerca, creazione e produzione artistica e di espressione del talento e della creativit.

Ma ecco la rosa completa dei vincitori divisi per Sezione:

Sezione Internazionale.
Menzione Speciale Miglior Film Internazionale
O Marios Kai To Koraki di Yiannis Bougioukas
Menzione Speciale Miglior Film di Animazione
Benigni di Pinja Partanen
Menzione Speciale Miglior Documentario
Rorbuas Metamorfose En Levende Museumskatalog

Sezione Nazionale
Vincitore Assoluto
Cose Naturali di Germano Maccioni
Menzione Speciale Miglior Attore
Nicola Nocella per la sua intepretazione in Omero Bello di Nonna di Marco Chiarini
Menzione Speciale Miglior Documentario
Unfinished Italy di Benoit Felici

Sezione Veneta
Vincitore Assoluto

La scelta di Alessandro Veronesi
Menzione Speciale Miglior Film d'Animazione
Synthetic di Petro Vasile Bortoluzzi
Menzione Speciale
Eclissi di fine Stagione di Vito Palmieri

Sezione sui Generis
Vincitore Assoluto
Tous Les Hommes S'Appellent Robert
Menzione Speciale per il Miglior Film
Il Garibaldi senza Barba di Nicola Piovesan

Sezione Nuovi Segni
Vincitore Assoluto
Spin di Max Hattler
Menzione Speciale
Pigs di Kotzamani Konstantina
Dustin! di Kostantinos-Antonios Goutos.

Sezione Unicef
Vincitore Assoluto
Bob di Jacob Frey e Harry Fast

Premio Rodolfo Sonego
Sole di Stefano Valentini
Menzioni Speciali
Dannate Caramelle di Alessio Angelico
L'Auspicabile Svantaggio di Massimo Vavassori
Una Vecchia Armonica di Gabriele Sabatino Nardis

02/08/2011, 14:39