Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

"Sala Doc" Documentar​i al Cinema Odeon con
Maurizio Galimberti per la sezione ARTEdoc


“Sala Doc” - la rassegna di documentari al cinema inaugurata il 29 settembre con grande successo, ha trovato in sala un straordinaria accoglienza da parte del suo pubblico: “le numerose persone che sono venute a seguire la rassegna hanno rispecchiato ampiamente le nostre aspettative” - dichiarano i curatori di SalaDoC - “hanno confermato il loro interesse verso l’informazione, soddisfacendo, allo stesso tempo, un ancestrale ‘piacere a guardare’ il reale da una poltrona cinematografica”.

Dopo il primo appuntamento (HotDoc) dello scorso giovedì, Sala Doc prosegue domani giovedì 6 ottobre 2011 (gli appuntamenti sono ogni giovedì alle 18:30 fino al 27 ottobre), questa volta con un approfondimento sul mondo dell’arte (ogni appuntamento ha una propria specificità: HotDoc, ArteDoc, SocioDoc, NoirDoc, EcoDoc). Un appuntamento molto importante, quello di ArteDoC, pensato come risposta alla crisi sociale e culturale che si sta vivendo in questi mesi. “Oltre al documentario diviene essenziale portare in sala anche alcune tematiche che riteniamo possano essere di interesse per la nostra regione”, affermano i curatori, “consolidando anche i legami con le altre forme d’arte”.

Per l’appuntamento ArteDoc verrà proiettato il documentario di Giampiero D’Angeli e Alice Maxia "Maurizio Galimberti. The instant dada artist". Grande sperimentatore con le pellicole e le macchine Polaroid, Maurizio Galimberti è conosciuto a livello internazionale per i suoi ritratti a mosaico, le vedute urbane e le manipolazioni pittoriche sulla pellicola. Per alcuni è l’ultimo dei dadaisti, un artista dell’istante capace di entrare in contatto in modo istintivo con il soggetto, che si tratti di un attore hollywoodiano o di un elemento del paesaggio urbano. Prodotto e realizzato da Giart – Visioni d’arte, il documentario “Maurizio Galimberti. The instant dada artist” ci fa scoprire il fotografo brianzolo mentre lavora: dalle strade di New York all’irriverenza dei suoi ready-made, dall’incontro con famosi attori e registi alla 66 Mostra del Cinema di Venezia al centro storico di Milano, dove scatta con la rarissima Polaroid Giant Camera 50×60 cm.

A seguire l'incontro con il fotografo Maurizio Galimberti e il produttore Luca Molducci.

Prima del documentario verrà proiettato il corto di animazione "Transitcity 3 Aemilia" di Saul Saguatti e Audrey Coianiz, sarà presente in sala Audrey Coianiz.

05/10/2011, 13:48