I Viaggi Di Roby

Successo in sala per "Penultimo Paesaggio"


Successo in sala per
"Penultimo Paesaggio" di Fabrizio Ferraro uscito in sala il 12 dicembre 2011 distribuito dalla Movimento Film di Mario Mazzarotto si sta rivelando un piccolo caso di pubblico e critica a fronte di una modalità distributiva non convenzionale.

Il film ha iniziato il suo percorso in sala al Cinema Aquila di Roma dove sarà programmato ancora per tutto il week-end (16-17-18 dicembre) negli spettacoli delle 20,30 e 22,30.la programmazione proseguirà poi in altre città italiane grazie alla Movimento Film da sempre attenta al cinema d’autore che fatica a trovare una distribuzione cinematografica in sala. "Con Penultimo Paesaggio" - spiega Mario Mazzarotto - "rinnoviamo il nostroimpegno nella difesa di un'opera quasi di trincea che appartiene a un cinemad'autore che sta scomparendo".

Nel film un uomo ed una giovane donna s’incontrano a Parigi e tra loro ha inizio una relazione, fatta di fugaci incontri. Comunicano con i loro corpi e i loro gesti mentre la città che fa da sfondo al loro amore si mostra nei suoi cambiamenti, alla ricerca di un'identità perduta che si fa strada tra le molteplici solitudini che affollano i boulevard, le manifestazioni giovanili e la musica che inonda ogni angolo della città.

"Dopo je suis Simone (la condition ouvrière)", film su Simone Weil e la condizione operaia in Francia negli anni trenta, Fabrizio Ferraro torna a Parigi con "Penultimo Paesaggio". Che vede, tra gli altri, la collaborazione musicale di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura.

Torna l’epigono italico di Straub & Huillet, con la sua personalissima e rarefatta reinterpretazione del classico di Bertolucci, requiem per una società s/finita e senza riscatto…

"Penultimo paesaggio", interamente girato a Parigi, è prodotto da Marcello Fagiani e Fabrizio Ferraro per Boudu Film, è coprodotto da Rai 3 e FuoriOrario.

16/12/2011, 17:53