Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

"Ape Maria", due sedicenni a cavallo di un Ape


La libert a sedici anni passa (anche) attraverso la propria Ape: almeno cos per Andreas e Platzer, giovani sudtirolesi intervistati da Greta Mentzel


E' un documentario dal cuore semplice quello realizzato nel 2004 da Greta Mentzel e prodotto da ZeLIG. "Ape Maria" racconta il rapporto di amore tra due giovani sudtirolesi e la loro Ape (intesa come triruote Piaggio, ovviamente), mezzo di libert unico e insostituibile.

Per i pochi che non lo sapessero, l'Ape un veicolo di piccole dimensioni che si sempre potuto guidare senza alcun patentino o vincolo, bastava avere 14 anni. Un mezzo forse poco "cool" (anche se negli anni hanno provato a farne modelli appetibili anche ai giovani pi smaliziati...), ma sicuramente efficace.

Lenta e rumorosa ma inesorabile, l'Ape per Andreas e Platzer, i due sedicenni scelti dalla regista per il suo documentario, appunto sinonimo di libert, permette loro di muoversi per le valli innevate e altrimenti impervie per vivere una normale vita da adolescenti, fatta di uscite con gli amici, feste e semplici "perdite di tempo".

Il loro rapporto con il mezzo, che non pu essere lasciato nelle condizioni iniziali ma va adeguatamente "corretto", migliorandone il motore e l'assetto e curandone ogni piccola "magagna", al centro delle loro vite proprio per questo, e per questo diventa anche un mezzo per conoscere meglio una generazione.

Il liberatorio finale sulla neve uno splendido simbolo di libert e voglia di vivere.

29/12/2011, 10:04

Carlo Griseri