OFF - Ortigia Film festival
I viaggi di Roby

Tullio Morganti sul set di "Romeo and Juliet"


Tullio Morganti sul set di
Tullio Morganti, docente dal 2009 di tecnica del suono presso la Nuct - la Scuola Internazionale di Cinema e Televisione , con sede negli Studi di Cinecitt in questi giorni impegnato sul set del film "Romeo and Juliet" per la regia di Carlo Carlei, gi autore delle miniserie televisive "Padre Pio" (con Sergio Castellitto) ma anche "Ferrari" e "Il Generale della Rovere" e di "La corsa dell'innocente", film-culto negli Stati Uniti, snobbato in Italia, che ottenne nel 1993 una nomination ai Golden Globe come miglior film straniero.

Presso il Teatro 2 di Cinecitt Studios a Roma, in costruzione la cripta-cappella di circa 800 metri quadrati, dove sar girata la scena del tragico suicidio dei due giovani protagonisti, Romeo e Giulietta, rispettivamente interpretati da Douglas Booth e Hailee Steinfeld, la sedicenne candidata nel 2011 al Premio Oscar per il film dei fratelli Coen, "Il Grinta". Le riprese della tragedia dureranno sette settimane e - oltre agli Studi di Cinecitt - toccheranno varie location tra Roma e provincia, per continuare nel mantovano e nel veronese. Girato in digitale, prodotto dalla Amber Entertainment e da Gabriele Muccino e co-prodotto dal Premio Oscar Milena Canonero, in duplice veste di co-produttrice e supervisore ai costumi, Romeo and Juliet si avvale di un cast tecnico in prevalenza italiano, mentre la direzione della fotografia affidata a David Tattersal (I fantastici viaggi di Gulliver, Il miglio verde, Star Wars episodi I, II e III) .

Tullio Morganti - un passato da studente di medicina e quindi da reporter televisivo di guerra - oggi uno dei pi apprezzati tecnici del suono di presa diretta e vanta nella sua carriera tre David di Donatello (Sud, Nirvana, Ovosodo) e quattro nomination, una delle quali per il film Premio Oscar La vita bella di Roberto Benigni.

"Siamo entusiasti e contenti che ci sia un rapporto di fiducia da parte delle produzioni americane sottolinea Tullio Morganti - che si avvalgono ormai da tempo del personale tecnico audio italiano. Ci hanno contattato dopo aver valutato i nostri curriculum. Sul set avr il ruolo di sound-mixer affiancato da due boom operator: Alex Cattaneo e Diego Gualino. La vera missione di questo progetto filmico continua Morganti - per quanto riguarda il suono non sar quella di ottenere un sonoro risalente al periodo della storia, ma quella di fare in modo che i suoni che vivono nei nostri giorni non invadano con prepotenza una colonna sonora che ha bisogno di essere ambientata nel XVI sec. Per il mio reparto sar questa la scommessa da vincere ma sono sicuro che tecnicamente, con le dovute accortezze e con il supporto della produzione, non ci saranno problemi nel ricreare la giusta atmosfera di un film in costume come questo".

26/01/2012, 12:12

La Redazione