Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

Scanno Natura Doc - Effetto Uomo: i documentari
in concorso alla quarta edizione


Scanno Natura Doc - Effetto Uomo: i documentari in concorso alla quarta edizione
Sono stati selezionati i film che prenderanno parte alla quarta edizione di Scanno Natura Doc - Effetto Uomo, il Festival del documentario naturalistico italiano che si svolgerà dal 14 al 16 settembre 2012 a Scanno (AQ).
Sono 8 i documentari in competizione quest’anno nel Concorso, la sezione principale del Festival, che seleziona le opere più recenti della produzione italiana che hanno saputo raccontare in modo diverso e originale le emozioni che la relazione con la natura produce in ciascuno di noi.

Si tratta di:
- CIAR CUME’ L’ACQUA DEL LAMBER di Elena Maggioni e Hulda Federica Orru’ (2011)
- IDROEDEN di Daniele Cini (2011)
- DA ZERO A OTTOMILA. LA MONTAGNA DI DANIELE NARDI di Stefano Ardito (2011)
- AGRICOLTORI DA SLEGARE di Raffaella Bullo (2011)
- SORPASSO D’ASINO di Daniele Marzeddu (2011)
- LËN PENSIERI E STORIE DI TRE ARTISTI GARDENESI di Elia Romanelli (2012)
- LE DIVINITA’ DELLA MONTAGNA di Paolo Volponi (2011)
- PARLARE CON LE ORECCHIE. ROBERT PERONI E LA TERRA DEGLI UOMINI di Alberto Sciamplicotti (2011)

Ognuno concorrerà per il Premio “Scanno Natura Doc - Effetto Uomo 2012” che, confermando una peculiare caratteristica del Festival, sarà assegnato da una giuria di spettatori composta da giurati operanti in numerose località italiane tra le quali, oltre a Scanno e a vari centri dell’Abruzzo, Pescara, Roma, Napoli, Firenze, Bologna, Torino ed altre città, per un totale di 15 giurie locali .
Un Premio Speciale sarà attribuito dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise che sceglierà, per il suo riconoscimento, il documentario che meglio si caratterizza come veicolo di educazione e di coscienza ecologica.

7 i lavori ammessi nella sezione Doc Amatoriali, la seconda categoria del Concorso.
In gara per il Premio “Scanno Natura Doc - Effetto Uomo - Doc Amatoriali 2012”:
- IL SAFARI DIETRO CASA di Giovanni Fiorani e Marco Sonnati
- DOLCI TRAMONTI SULLA MAIELLA di Nicola Posa
- L’ORSO E LE GENTI di Claudio Potestio
- BREZZA di Michele Cogliati
- ANIME VERDI del Liceo Statale “Don Quirico Punzi”
- IL DESERTO VERDE. LA FORESTA CHE NON VIVE di Paolo Giardelli e Daniela Bruzzo
- ONDE DI SILENZIO di Claudio Pirazzi .

Oltre 20, infine, le opere fuori concorso, proposte nelle sezioni Terra d’Abruzzo, Focus e Corti, tra le quali una vetrina della produzione regionale sul tema del Festival e la presentazione del film documentario “Come l’abete, sapiente delle cose dell’alto”, di Monika Chra e Angelo Santovito, dedicato ai mille anni della fondazione dei Monaci Camaldolesi e al prezioso Codice Forestale elaborato dall’antica comunità monastica.

09/09/2012, 09:00