I Viaggi Di Roby

"A Woman of Affairs" con Greta Garbo chiude
le Giornate del Cinema Muto di Pordenone


Sarà uno degli eventi più attesi questa edizione a suggellare, sabato 13 ottobre, la 31.ma edizione delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone, che quest’anno ha offerto al pubblico un programma fra i migliori di sempre, con eventi orchestrali esclusivi, importanti celebrazioni e ricorrenze, oltre a nuove straordinarie scoperte presentate in anteprima mondiale, come nel caso del "Robinson Crusoe" di Mèliés che ha inaugurato il festival.

Evento centrale della serata conclusiva, preceduto alle 20.30 dall’assegnazione del Premio Jean Mitry 2012, è la proiezione al Teatro Verdi di "A Woman of Affairs" ("Destino", 1928) di Clarence Brown, dramma psicologico tratto dal romanzo di "Michael Arlen The Green Hat" ("Il cappello verde"), ambientato nell’alta società londinese, il cui contenuto scioccante aveva destato nel 1924 parecchio scalpore. La protagonista, Diana Merrick, interpretata da una splendida Greta Garbo, si rivelerà una delle sue eroine preferite, ben più complessa e interessante della “tentatrice” che era stanca di interpretare. Il ruolo dell’amante, un uomo debole dominato dal padre, è affidato a John Gilbert, qui insolitamente misurato. La magnifica copia presentata è della britannica Photoplay Productions. La partitura del maestro Carl Davis, basata su un pezzo per pianoforte di Liszt che musica i versi del Petrarca (il “Sonnet de Pétrarque” n. 123, nella revisione degli Années de pèlerinage del compositore), viene eseguita - per la prima volta dal vivo - dalla FVG Mitteleuropa Orchestra, che aveva aperto con la sua esecuzione la prima serata delle Giornate e che adesso chiude questa 31^ edizione. La “première” pordenonese, eccezionalmente in replica domenica 14 ottobre nell'ambito del programma musicale del Teatro Comunale Giuseppe Verdi, è resa possibile grazie al sostegno della Banca Popolare FriulAdria Crédit Agricole.

Prima del film, al critico teatrale e cinematografico Virgilio Tosi e al notissimo regista e attore francese Pierre Etaix (allievo di Jacques Tati e recente interprete di "Miracolo a Le Havre" di Aki Kaurismaki) sarà consegnato il Premio Jean Mitry 2012, assegnato annualmente dalla Provincia di Pordenone a persone o istituzioni distintesi nell’opera di salvaguardia e diffusione del patrimonio cinematografico, e di quello muto in particolare.

12/10/2012, 18:39