I Viaggi Di Roby

FANGO - La ricostruzione di un disastro


Emanuele Piccardo racconta l'alluvione che un anno fa colpì i paesi di Vernazza e Monterosso. Una produzione del Consiglio nazionale degli Architetti


FANGO - La ricostruzione di un disastro
Un'immagine dell'alluvione delle Cinque Terre
Lo scorso anno una tremenda alluvione si abbatte sulla Liguria, spezzando in due le splendide località di Vernazza e Monterosso. Il documentario "Fango" di Emanuele Piccardo ripercorre quei terribili giorni attraverso la testimonianza di una famiglia di Riomaggiore, di chi quei momenti li ha vissuti in prima persona.

Si rimane per mezz’ora con gli occhi puntati sulle immagini che mostrano Strade totalmente inondate da fiumi di fango, giovani e meno giovani che scavano tra i detriti senza sosta per portare generi di conforto a chi ha perso tutto, le auto che come birilli, finiscono nelle scarpate, terreni, vigneti, castagneti e uliveti secolari completamente distrutti. E passata la paura, resta l’incredulità.

Il filmato prodotto dal Consiglio Nazionale degli Architetti, dall’Ordine degli Architetti di Genova e da plug_in, vincitore dell’Award of Excellence 2012 conferito dal Los Angeles Movie Awards, è nato soprattutto con l’obiettivo di invitare le istituzioni e i poteri ad abbandonare la logica dell’emergenza, e prendersi la responsabilità di realizzare un programma serio di rigenerazione del territorio.

“La prevenzione e la mitigazione del rischio idrogeologico sono la prima grande opera pubblica necessaria al Paese" dichiara Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente, “sfruttare il territorio senza criterio, invece di intervenire, ad esempio nella riqualificazione delle strade esistenti e nel potenziamento delle ferrovie, porta spesso a tragiche conseguenze nei casi in cui si verifichino piogge torrenziali prolungate”.

Basta scegliere ed evitare di ritrovarsi a fare il bilancio delle vittime di tragedie fin troppo annunciate e l’ennesima conta dei danni.

22/11/2012, 08:53

Monica Straniero