Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

ALBERTO IL GRANDE - Con Verdone per ricordare Sordi


Quattro passi con Carlo Verdone per ricordare il grande attore romano. "Sordi stato un maestro non solo come rivoluzionario della commedia allitaliana ma come acuto osservatore che ha saputo centrare lanima del Paese. Linarrivabile cronista di unItalia pigra, indolente, cialtrona, mammona, furba. E spesso, ci ha fatto vergognare di noi stessi" Nella villa di Albertone per scoprire la sua vita privata e i suoi segreti


ALBERTO IL GRANDE - Con Verdone per ricordare Sordi
Alberto Sordi "Alberto il Grande"
Carlo Verdone passeggia per quella che non una casa, ma un museo; la villa di Alberto Sordi. E guardandosi intorno sembra proprio un turista, affascinato dal luogo, dagli oggetti ma soprattutto, buon per lui, dai ricordi del grande Alberto.

E' un omaggio al pi popolare attore italiano di sempre, due passi attraverso la vita, dalla nascita fino alla morte e soprattutto dentro alla sua carriera e ai suoi innumerevoli film.

Non a tutti piace Alberto Sordi, per una sorta di giudizio negativo sul suo provincialismo, sul suo descrivere il peggio degli italiani, rimanendo chiuso dentro questi caratteri, senza mai, o almeno raramente, affrontare temi assoluti. In realt molto pi provinciale l'esigenza di grandezza dell'onesto provincialismo di Sordi che come pochi ha saputo raccontare la storia del nostro paese dal dopoguerra in poi. vero, non siamo tutti come i suoi personaggi, ma poco ci manca.

Carlo Verdone, insieme al fratello Luca, hanno girato questo documento di affetto, "Alberto il Grande", alternando la visita alla famosa villa di Caracalla, dove ancora vive la sorella Aurelia, a interessanti interviste a chi lo conosceva. Gli aneddoti sono sempre utili per creare quell'atmosfera di empatia che rende tutto familiare e capace di riaprire la memoria ma anche di spalancare una finestra a chi, per et, non ha grande dimestichezza con il personaggio Sordi.

"Alberto il Grande" ha due vantaggi: poter usare un'infinit di materiale cinematografico di altissima qualit e la presenza fisica e da autore di Carlo Verdone, l'uomo con la giusta ironia e sensibilit per capire e raccontare un mostro sacro del nostro spettacolo come Alberto Sordi.

19/02/2013, 22:00

Stefano Amadio