I viaggi di Roby

WEEK END AL CINEMA - Quattro produzioni italiane nelle sale


Opera prima da regista per Valeria Golino con "Miele", Michele Placido ambienta in Francia "Il cecchino", tornano sul grande schermo Massimo Andrei e Carlo Sarti.


WEEK END AL CINEMA - Quattro produzioni italiane nelle sale
Quattro nuove produzioni italiane sbarcano in sala questo week end.

Opera prima da regista per Valeria Golino con "Miele", trasferta francese per Michele Placido con "Il cecchino", seconda prova per Massimo Andrei, autore di "Benur Un gladiatore in affitto" e produzione indipendente per Carlo Sarti con "La finestra di Alice".

Miele: La Golino ha assorbito il meglio dei registi con cui ha lavorato, specie in America, riuscendo ad essere rigorosa e asciutta, mai didascalica o ridondante, affrontando poi un tema difficile come quello dell'eutanasia.

Il cecchino: Presentato fuori concorso al Festival di Roma, il film di Placido una storia di routine tra poliziotti e deliquenti. Il commissario Mattei, determinato a sgominare una banda criminale esperta in rapine in banca, sembra riuscirci in occasione dellultimo colpo, quando un cecchino, in agguato sui tetti di Parigi, comincia a sparare contro i poliziotti, per permettere ai suoi complici di fuggire...

Benur - Un gladiatore in affitto: Come da consuetudine per il regista, la pellicola affronta le tematiche sociali della povert e dello sfruttamento del lavoro e, in generale, del disagio civile: elementi che hanno orientato la scelta delluscita nelle sale proprio il giorno della Festa dei Lavoratori.

La finestra di Alice: Gabriele, scrittore abitudinario e squattrinato, fatica a sbarcare il lunario. La svolta della sua vita potrebbe rivelarsi leredit di un magnifico appartamento, gravato per da una ipoteca. Per poterselo tenere decide di affittare una parte della casa, ma il suo affittuario, Fabio Fernandez, un avventuriero senza radici arrivato da chiss dove e chiss perch e non pare proprio la persona giusta.

03/05/2013, 17:14

Antonio Capellupo