I Viaggi Di Roby

Successo per la Director's Cut di "Mediterraneo Mare di Vita"


Successo per la Director's Cut di
Tutto esaurito all'anteprima nazionale della "THE DIRECTOR'S CUT" di “MEDITERRANEO MARE DI VITA”, film-documentario prodotto e diretto da Caterina Ponti, lo scorso Giovedì 30 Maggio a Roma nella capiente Cripta della Basilica del Sacro Cuore di Cristo Re.

La soirée ha registrato un entusiasmante successo ed il primo film in assoluto in Italia di “edutainment”, proiettato nella Capitale in presenza della produttrice-regista Ponti e del produttore esecutivo e co-autore dell'opera Gianluca Nardulli, è stato anche questa volta accolto con gradimento e plauso da una platea folta e variegata composta di bambini, giovani ed adulti. L'exploit dall'ampio consenso ha riconfermato quanto e come l'innovativo ed inedito linguaggio audiovisivo di questo film sia apprezzato da parterre eterogenei; lo show della natura che si articola in una serie di incontri ravvicinati con curiosi, variopinti e multiformi abitanti del Mare Nostrum, è piaciuto a tutti, grandi e piccini. La serata è stata introdotta dalla prolusione di Padre Angelo Arrighini, Parroco di Cristo Re; dopo aver porto i saluti, il benvenuto e rievocato l'originale strutturazione della Basilica (progettata dall'Architetto M. Piacentini) questi ha letto parte del Capitolo 1 della Genesi; poi ha proseguito: "Qui avremo la possibilità di leggere, di ascoltare e di vedere 'dal vivo' almeno un tratto di quella che è stata la creazione di Dio e guardate che non è cosa da poco".

La Ponti ed il Nardulli, già premiati con importanti riconoscimenti (il Premio Speciale del “Roma Film Festival”, la medaglia “Con il Rotary incontro al Mondo/Rotary International” del Rotary Rimini Riviera ed il Premio Speciale all'Innovazione del 32° Fantafestival), hanno concertato una breve introduzione sul format di 'divertimento educativo', lasciando spazio alle immagini, musiche e parole del film. Applausi, scroscianti e vigorosi, hanno accompagnato la fine della proiezione; i due realizzatori sono stati sommersi dall'ondata di calore e gioia degli spettatori, che hanno manifestato il loro favore per questo film di cultura ed intrattenimento che intende trasmettere Amore per il Creato, con sequenze che inquadrano con gusto estetico parte della sublime beltà dell'ambiente; un inno alla Vita cui sono stati indirizzati complimenti e ripetuti battimani durante i successivi interventi dei realizzatori e di Padre Angelo.

Ha partecipato alla serata anche l'attrice-doppiatrice Eva Ricca, che ha dato il suo contributo al film, rendendo palpabile - con grande carica emotiva - il senso di magia, meraviglia e splendore che pervade l'opera che immortala scenari subacquei popolati ogniddove da un caleidoscopio di esseri animali e vegetali particolari; la Ricca ha appassionatamente parlato del Dono Celeste che Madre Natura rappresenta per noi tutti, con i suoi habitat straordinari che sono tesori da salvaguardare, rispettare e, spesso, ancora da scoprire. Il Parroco si è complimentato con la Ponti ed il Nardulli per il contenuto del film (ed il suo titolo) che in uno spettacolare viaggio subacqueo, eprime la bellezza, la ricchezza e la purezza del Creato. La proiezione (della Director's Cut) ha trasformato la Cripta in uno spazio scenico dove tutti i presenti sono stati proiettati al centro della parabola della Vita raccontata con sentimento e romanticismo, oltre che con input didattico-scientifici concernenti il Mediterraneo e l'elemento acqua; con sensibilità, inventiva ed ispirazione, la Ponti ha corredato l'opera di elementi e spunti originali, realizzando un prodotto in grado di trasportare il pubblico lontano dal quotidiano, rendendolo protagonista di un'immersione che lo fa navigare (oltre che nel Mediterraneo) nella poesia, geografia, scienza ed altro ancora; un componimento visivo, scritto ed audiofonico capace di entrare in empatia con spettatori ambosessi d'ogni età, con la forza e l'efficacia di una recherche antropologica, interessante e di facile comprensione. Ha suscitato curiosità anche il polpo gigante posto al'ingresso della Cripta, una mascotte realistica che era già comparsa al fianco della Ponti e di Nardulli in Umbria ad i 4 screenings realizzati parecchi mesi or sono ad Assisi, Seraphica Civitas, città di San Francesco, nel cuore di questa culla di pace e serenità ricca di storia, arte e cultura; accanto alla piovra 'puppet', i due autori hanno offerto al pubblico memo-gadgets: in un cesto sono stati "pescati" conchiglie, madrepore, gusci e nautilus a ricordo di questa bella serata; la presentazione della Director's Cut del film-docu di C. Ponti è stata un'occasione che ha vivificato il concetto di "theatrum", realtà ove chiunque può fruire di espressioni culturali diverse; in quest'ottica, propositiva e sinergica, la visione di "MEDITERRANEO MARE DI VITA", primo film d'un nuovo format, ha trasmesso contenuti suggestivi, formativi ed emozionanti.

05/06/2013, 18:29