Festival del Cinema Citt di Spello
I Viaggi Di Roby

Fausto Delle Chiaie ne "Il Museo Chiude Quando l'Autore Stanco"


Fausto Delle Chiaie ne
Da oltre un ventennio c un artista che espone i propri lavori a Roma, citt dove spesso ogni anfratto custode di varie forme darte. Questo artista Fausto Delle Chiaie, volto noto del centro storico capitolino, specie per chi frequenta i marciapiedi tra lAra Pacis e il Mausoleo di Augusto. L ha creato infatti il suo Museo allAria Aperta, del quale lui ne custode, artista, curatore e dove espone le sue opere darte. Lavori di vario genere come sculture, disegni, pitture e living performance spesso dettati dagli spunti (materiali, culturali, sociali) offerti da oggetti smarriti o abbandonati, rifiuti, piante, arredo urbano, dinamiche e comportamenti umani

Dai suoi modi dessere artista nata lidea di Paolo Buatti di farne un documentario dove Fausto racconta la sua arte, le sue opere, i loro significati e i rapporti che lui ha con tutto ci. Dalla collaborazione con Luca Marino nato Il museo chiude quando lautore stanco, punto d'osservazione privilegiato che Delle Chiaie ha voluto offrire del suo "mondo". A raccontarlo sono le sue opere cos come le sue performance, pi che i suoi pensieri e le sue parole; in fondo per un artista i suoi lavori sono il mezzo despressione principale. Arte informale quella di Fausto Delle Chiaie, che non appartiene (non pi) a quella "ufficiale", ma sa cogliere aspetti del contesto urbano, naturale, sociale e trasformarli in opera, attraverso improvvisazioni, oggetti riciclati e living sculptures che attraverso l'ironia possono perfino diventare critica sociale o esempio, boutade o provocazione. E lui sempre l, ad accogliere i passanti/visitatori spesso indotti a riflettere, talvolta insieme all'autore, sempre disponibile al dialogo; cos come lo stato ne Il museo chiude quando lautore stanco.

A volte lo stesso spettatore a suggerirgli unopera e/o a farne parte. Tutto viene elaborato e contestualizzato, anche in termini di riflessione sociale e/o ironica, fin dal titolo che Fausto assegna alle sue opere, punto di partenza della sua filosofia artistica. Un percorso unico che gli autori hanno voluto (farsi) raccontare per divulgare il Delle Chiaie-pensiero, che tanti estimatori conquista come dimostrano i contatti e i messaggi che sito-web e fanpage di Facebook del documentario ottengono, anche dallestero.

Il documentario stato girato nel 2012 e la sua lavorazione terminata ad aprile di questanno. Suoni e musiche sono stati curati da Davide Luciani. A maggio Il museo chiude quando lautore stanco stato selezionato tra i cortometraggi fuori concorso dello Short Film Corner del Festival di Cannes 2013 e quindi inserito nel Catalogue du Court, riscuotendo interesse tra gli addetti ai lavori, anche internazionali.

18/06/2013, 13:01