I Viaggi Di Roby

Presentata l'ottava edizione del Sardinia Film Festival


Presentata l'ottava edizione del Sardinia Film Festival
L’ottava edizione del premio internazionale di cortometraggi Sardinia Film Festival è stata presentata questa mattina dal direttore artistico Carlo Dessì, nel corso di una conferenza stampa convocata nella sede del Cineclub Sassari Fedic.

Il festival si terrà a Sassari dal 24 al 29 giugno 2013 nel Polo Didattico Universitario “Il Quadrilatero” di viale Mancini. In concorso quest’anno ci sono 155 cortometraggi tra fiction, animazioni, documentari, video arte e genere sperimentale, selezionati tra gli 855 pervenuti, per complessive 40 ore di proiezione.

"Sono numeri importanti che testimoniano quanto il Sardinia Film Festival sia conosciuto e apprezzato da registi di tutto il mondo che ci inviano i loro lavori. Tra questi ce ne sono tanti che sono stati selezionati in festival importanti, come Cannes, Berlino, i David di Donatello" - ha detto ai giornalisti Carlo Dessì. "E tutto questo" - ha aggiunto - "pur in mezzo a mille difficoltà, come quella di reperire finanziamenti adeguati. Eppure il festival è una ricchezza non solo culturale ma anche economica per il nostro territorio. Basti pensare che l’anno scorso abbiamo prenotato circa 100 stanze negli alberghi della città nel corso di una settimana. E molti ospiti, arrivati in città per il festival, hanno poi proseguito le loro vacanze qui in Sardegna".

Dessì ha illustrato le principali novità dell’ottava edizione. Prima di tutto, quest’anno il festival avrà un “secondo tempo” dal 22 al 24 agosto a Villanova Monteleone, nuovo sponsor e partner del SFF, per la prima edizione del Premio Villanova Monteleone dedicato ai documentari. Alla conferenza stampa ha partecipato, in rappresentanza del Comune di V.M, il consigliere comunale Pietro Fois. "Sono sicuro che la collaborazione con il SFF" – ha detto Fois - "porterà frutti importanti per la città, in termini di presenze turistiche ed offerta culturale. Il Premio Villanova Monteleone si inserisce in un più ampio progetto pilota voluto dalla Regione Sardegna per il recupero urbanistico e la valorizzazione del centro storico, sia attraverso la ristrutturazione di caseggiati abbandonati sia attraverso l’organizzazione di manifestazioni culturali".
Un’altra collaborazione del Sardinia Film Festival, ha detto Dessì, "è quella con l’associazione Carta Giovani, che l’anno scorso ha “mappato” il festival per capire a che era rivolto. E siccome da sempre siamo attenti al mondo giovanile, quest’anno l’associazione è diventata nostra partner, promuovendoci a livello nazionale e fornendoci una giuria di ragazzi che avrà il compito di assegnare una menzione speciale a uno dei cortometraggi in concorso". Anche l’Accademia di Belle Arti di Sassari, insieme all’Università, quest’anno è tra gli sponsor del festival. Proprio il direttore dell’Accademia, Antonio Bisaccia, e il docente di Storia dello spettacolo, di Storia del Cinema e del Video, Vincenzo Boscarino, formeranno la giuria ufficiale del festival, insieme all’esperta di arti visive Adriana Casu.

Tra gli eventi collaterali, il Sardinia Film Festival ospita un convegno su “Gli stati generali del cinema in Sardegna” (28-29 giugno) al quale parteciperà un’ampia rappresentanza di lavoratori del settore, insieme a registi conosciuti come Enrico Pau, Peter Marcias, Bonifacio Angius, Marco Antonio Pani.

19/06/2013, 16:23