CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

LOCARNO 66 – LA STRADA DI RAFFAEL, crescere a Napoli


LOCARNO 66 – LA STRADA DI RAFFAEL, crescere a Napoli
Sono 24 i minuti del racconto della vita di Raffael, un tredicenne napoletano come tanti. La sua storia si è intrecciata con quella di Alessandro Falco, che ne è rimasto colpito al punto da decidere di scrivere, girare e montare “La strada di Raffael”, presentato a Locarno 66 nella prestigiosa (e beneaugurante) sezione Pardi di Domani.

Le strade che il ragazzino percorre ogni giorno, seguito come un'ombra dalla camera a mano che gli resta incollata addosso, sono quelle di una città non facile, in cui crescere può essere complicato se – con gli amici, in particolare con Adama – si passa il tempo vendendo sigarette di contrabbando, o “sfiorando” le proteste di alcuni concittadini per gli sfratti decisi dal comune.

La spontaneità del protagonista e la sua forte presenza rendono questo corto una sorta di (auto)ritratto, che senza dare giudizi fotografa forse meglio di tanti studi sociologici una realtà così vicina e, nel quotidiano, così lontana dai riflettori.

14/08/2013, 10:21

Carlo Griseri