Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

VENEZIA 70 - "Richard Wagner. Diario veneziano della
sinfonia ritrovata" allo Spazio Regione Veneto


VENEZIA 70 -
“Richard Wagner. Diario veneziano della sinfonia ritrovata“, il documentario di Gianni Di Capua sull’esecuzione di una sinfonia giovanile ritrovata di Wagner viene presentato sabato 31 agosto alle ore 13.30 allo Spazio della Regione del Veneto, all’Hotel Excelsior del Lido di Venezia, nell’ambito della 70. Mostra Internazionale di Arte Cinematografica. Roberto Calabretto, docente universitario e critico musicale, autore di importanti monografie sulla musica nel cinema, incontrerà il regista Gianni Di Capua e alcuni degli interpreti presenti nel filmato tra cui il pianista Igor Cognolato, l’attore Vasco Mirandola e lo storico della fotografia Giuseppe Vanzella. La proiezione del documentario invece, avrà luogo mercoledì 4 settembre alle ore 15.30 al Multisala Astra (via Corfù 9, Lido di Venezia) nella Rassegna Venice Film Meeting.

Il documentario - prodotto da Kublai Film in associazione con Tunastudio, realizzato con il sostegno della Regione del Veneto - Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo e della Camera di Commercio di Venezia – Imprese creative, distribuito da Tiven Group - è stato realizzato in occasione del bicentenario della nascita di Richard Wagner, presentato in prima europea al Bayreuther Festspiele lo scorso mese di luglio, in autunno sarà proiettato al Pickford Theater della Library of Congress di Washington, nella serata inaugurale delle iniziative offerte dalla prestigiosa istituzione statunitense alle celebrazioni del bicentenario della nascita di Verdi e di Wagner. La proiezione oltre a fregiarsi dei patrocini dell’Ambasciata italiana negli Stati Uniti e dalla Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale del Ministero degli Affari Esteri, è stata inclusa tra le iniziative del 2013 - Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti.

Nel film documentario l’arte fotografica di Carlo Naya, conservata in rari negativi di vetro, rileva un inatteso sguardo sulla Venezia di Richard Wagner. Lungo il Canal Grande scorre via la nera sagoma di un pianoforte, mentre l’attore dà voce al Bericht über die Wiederaufführung eines Jugendwerkes, la relazione di una sinfonia giovanile ritrovata, scritta dal compositore a poche settimane dalla propria tragica morte, avvenuta a Cà Vendramin, il 13 febbraio del 1883. Wagner vi descrive l’esecuzione della sinfonia realizzata nell’intimità famigliare da un’orchestra del tutto speciale, composta dagli insegnanti e dagli allievi del Liceo Musicale Benedetto Marcello raccolta nel Ridotto del Teatro La Fenice la sera del 24 dicembre del 1882. Così, mentre la nera sagoma del pianoforte finalmente approda a Palazzo Malipiero frequentata dai Wagner, mentre l’ennesimo immagine d’epoca si fonda e si pone in dialogo con il presente, così s’intrecciano in un costante gioco di rimandi, tra la sfera pubblica e privata, il Bericht di Richard Wagner con i Tagebücher i Diari di Cosima che, intersecati dal racconto di Giuseppe Norlenghi, insieme, ripercorrono quelle giornate d’inverno culminate con l’esecuzione della sinfonia ritrovata. Infine, l’interprete al pianoforte introduce ed esegue alcuni brani di quel brano dal carattere beethoveniano, rivelando quanto quella stessa sinfonia sia pietra fondante di quella struttura che ha le sue chiavi di volta nel Tristan, nel Götterdämmerung e nel Parsifal.

28/08/2013, 17:42