I viaggi di Roby

“Una Associazione è un Film” in rassegna
al Circuito d’Autore della Puglia


“Una Associazione è un Film” in rassegna al Circuito d’Autore della Puglia
Dieci diverse associazioni si sono unite e insieme con la sala del Circuito D’Autore di Apulia Film Commission Alfieri di Corato hanno dato vita ad un’articolata rassegna, all’interno della quale ciascuna ha scelto idealmente e concretamente di associarsi a un film, con una tematica specifica.

La rassegna si intitola “Una associazione è un film” e avrà inizio lunedì 30 settembre per continuare settimanalmente fino al 2 dicembre in dieci appuntamenti ogni lunedì, fissati alle 21.15 e a ingresso gratuito.

Alla “chiamata” del cinema Alfieri hanno risposto le associazioni Punto Famiglia ACLI, Centro aperto diamoci una mano, Archeoclub Corato Aps, Arci La Locomotiva, CGDA, Il sorriso di Antonio, Legambiente Corato, Ricomincio da te, Punto Pace Pax Christi di Corato e Ar_co.

Il programma comincia quindi lunedì 30 settembre con la proiezione di “La nostra vita” di Daniele Luchetti, con Elio Germano, Isabella Ragonese, Raul Bova e Luca Zingaretti, selezionato dal Punto Famiglia ACLI. Pellicola che pochi anni fa è valsa la Palma d’oro a Cannes per l’attore protagonista Elio Germano, “La nostra vita” racconta la vicenda dolorosa di Claudio, un operaio edile trentenne che lavora nei cantieri della periferia romana e vive con la moglie Elena e i due figli, in attesa del terzo. Gran lavoratore e marito devoto e innamorato, rimane sconvolto e impreparato dalla morte che raggiunge la donna, proprio mentre sta dando la vita al piccolo Vasco. Incapace di fronteggiare il dolore, si mette in testa di dover risarcire i figli, dandogli tutte quelle cose che, se non altro, si possono comperare. Si infila così in un affare più grosso di lui, dalle ripercussioni economiche e morali.

Si continua il 7 ottobre con “Terraferma” di Emanuele Crialese, il 14 ottobre tocca a “Frida” di Julie Taymor, il 21 ottobre “I love Radio Rock” di Richard Curtis, il 28 ottobre “Le chiavi di casa” di Gianni Amelio, il 4 novembre “La fine è il mio inizio” di Jo Baier, l’11 novembre “Una scomoda verità” di Davis Guggenheim, il 18 novembre “Elling” di Petter Næss, il 25 novembre “L’anima attesa” di Edoardo Winspeare e “Il giardino di limoni” di Eran Riklis. La rassegna si conclude il 2 dicembre con “La città ideale”, opera prima di Luigi Lo Cascio.

28/09/2013, 09:30