I Viaggi di Robi

Si avvia alla conclusione la 6ª edizione del
Visioni Fuori Raccordo Film Festival


Si avvia alla conclusione la 6ª edizione del Visioni Fuori Raccordo Film Festival
Domenica 6 ottobre alle 10.30 la Sala 1 del Nuovo Cinema Aquila (Via L’Aquila, 68 – Roma) ospiterà, nell’ambito della 6ª edizione del Visioni Fuori Raccordo Film Festival, la Tavola Rotonda "L'Oro di Roma": le periferie oltre l'inchiesta. Ad aprire i lavori sarà il paesologo e ideatore del documentario Sacro Gra Nicolò Bassetti, che presenterà la genesi dell’ormai noto film, attualmente nelle sale, e le suggestioni provenienti dal suo viaggio a piedi attorno al Raccordo Anulare. A seguire, Paolo Masini, Assessore allo Sviluppo delle Periferie, delle Infrastrutture e della Manutenzione Urbana, farà un primo bilancio di questi mesi di intenso lavoro per la riqualificazione delle periferie della Capitale, sempre sospese tra criticità e immense potenzialità, e l’On. Silvia Costa, Eurodeputata, membro della Commissione Cultura e relatrice di Europa Creativa 2014-2020, il programma comunitario che stabilisce misure e stanziamenti destinati al settore culturale, creativo e audiovisivo, vicino alla definitiva approvazione del Parlamento Europeo.

Chiuderà il seminario Luca Ferrari, collaboratore de La Repubblica e documentarista, autore di Pezzi (in concorso al Festival e in programma domenica 6 ottobre alle ore 20.00), con un contributo sul giornalismo fotografico d’inchiesta attorno alla periferia urbana.

Il Festival proseguirà la sua programmazione a partire dalle ore 16.30 con la proiezione, nell’ambito della Rassegna A scuola di documentario. Periferie tra cinema e didattica, del documentario "Centocelle Stories" di Simone Amendola e Floriana Pinto realizzato con gli studenti dell'ISIS Ambrosoli nel progetto “Corto a Scuola”, che racconta le ciclicità e le trasformazioni di una storica periferia romana.

A seguire aprirà la sezione In Concorso del Festival il documentario di Marco Santarelli "Milleunanotte", la storia dei detenuti del Penitenziario Dozza di Bologna la cui vita scorre tra speranza e rassegnazione.

Alle ore 19.00 sarà proiettato "Sorella Greta e famiglia" di Jacopo Tomassini e Elisa Amoruso, lo seguirà "Pezzi" di Luca Ferrari, già premiato alla passata edizione del Festival di Roma nella sezione Prospettive Italia, che racconta le vite spezzate del Laurentino 38 a Roma. In ultimo, alle ore 21.15, sarà presentato in compagnia degli autori il documentario "Le cose belle" di Giovanni Piperno e Agostino Ferrente, un ritratto della periferia di Napoli vista attraverso gli occhi di quattro adolescenti con le loro speranze e i loro desideri per il futuro.

In chiusura, a partire dalle ore 22.45, la sala Pierpaolo Pasolini del Nuovo Cinema Aquila ospiterà la premiazione dei film vincitori della 6ª edizione del Festival.
Il Festival, diretto da Luca Ricciardi con il coordinamento artistico di Giacomo Ravesi, è realizzato grazie al contributo dell’Assessorato allo Sviluppo delle Periferie, delle Infrastrutture e della Manutenzione Urbana di Roma Capitale, al sostegno della Regione Lazio e dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico ed è organizzato e prodotto dall’Associazione LABnovecento.

05/10/2013, 16:11