Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!X

FCE LECCE - "Zeroper, Rimettersi in Gioco"


La terapia psicologica di gruppo per uscire dalla dipendenza dal gioco. Un'industria che vive e vegeta sui problemi della gente comune e che riempie le casse dello Stato


FCE LECCE -
Il Dott. De Luca, ideatore della terapia contro il gioco d'azzardo
Il gioco d'azzardo come problema sociale. Francesco Russo racconta il tunnel e la via d'uscita che passa attraverso un centro per la cura dalla dipendenza dal gioco e la psicoterapia di gruppo della provincia di Udine.

Sempre di pi negli ultimi vent'anni, il gioco d'azzardo diventato fenomeno sociale, assumendo caratteri preoccupanti e dimensioni crescenti. Casin, ma soprattutto gioco on-line, video poker e gli accessibilissimi gratta e vinci; tutti mezzi che lo Stato usa per fare cassa capaci di gettare sul lastrico migliaia di persone ogni anno.

Uscire da questa dipendenza si pu e Russo andato ad intervistare ex giocatori e il dottor Rolando De Luca, ideatore del centro di recupero, per raccontarcelo. Un dramma sociale trasversale che va a colpire ovunque, classi sociali diverse, et, regioni, tutti spesso gi precedentemente vittime di un problema di lavoro, di famiglia o umano che sta dietro ed la miccia per arrivare a giocarsi tutto e a rovinare la vita propria e degli altri. Questo, alimentando un'industria che ormai la terza per fatturato in Italia, dietro Eni e Fiat.

In "Zeroper, Rimettersi in gioco" il regista usa anche brani tratti dal Giocatore di Dostojevsky, letti da un attore per accompagnare anche attraverso la finzione letteraria in un mondo nel quale facile entrare ma che poi difficilmente lascia uscire.

03/05/2014, 17:04

Stefano Amadio