Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

I vincitori del Sardinia Film Festival 2014


I vincitori del Sardinia Film Festival 2014
Si è chiusa la IX edizione del Sardinia Film Festival con la premiazione dei cortometraggi vincitori nelle varie categorie in gara.

"Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti e della partecipazione del pubblico che anche quest’anno ha risposto con grande entusiasmo al nostro invito –dice il direttore artistico del Sardinia, Carlo Dessì- Il patrocinio dell’Unesco è un’ulteriore conferma che ci stiamo muovendo nella direzione giusta. Il nostro è un festival con un valore culturale riconosciuto a livello istituzionale e coinvolge ogni anno centinaia di giovani registi che ci mandano i loro lavori da tutto il mondo perché ci considerano una vetrina importante".

I Vincitori:

BEST EXPERIMENTAL
The Melancholy of the sun regia di Maksim Artemev , Russia, anno 2014

BEST VIDEO ART
Mackey vs. film regia di Klaus Pamminger, Austria, anno 2013

BEST INTERNATIONAL ANIMATION
The wires, regia di Marina e Tatiana Moshkova, Russia, anno 2014

Menzione speciale a
Liivamees, regia di Tall Partel, Estonia, 2013

BEST INTERNATIONAL FICTION
Salam – regia di JOHAN TIMMERS, Netherlands, 2013

MENZIONE SPECIALE FICTION INTERNAZIONALE
La tiricia o còmo curar la tristeza – regia: Angeles Cruz, Mexico

BEST ITALIAN FICTION
Non sono nessuno
– regia: FRANCESCO SEGRè, Italy, 2013
Per la pregevole complessità cinematografica sostenuta da un montaggio veloce in sequenze ben strutturate, orchestrate da una brillante regia.
MENZIONE FICTION ITALIANA
Sassiwood
– regia di ANTONIO ANDRISANI, VITO CEA, Italy, 2013
Per lo stile lineare della regia al servizio di una storia grottesca, divertente e ironica. Più che convincenti gli interpreti.

MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA
L’ULTIMA VOLTA
– regia di Simeone Latini, Italy, 2013
Per la capacità di realizzare, attraverso un efficace linguaggio cinematografico, un racconto di tragica attualità, con un alto valore di denuncia.

BEST ITALIAN ANIAMTION
Cogas
, Michela Anedda, Italia, 2013
Per aver saputo al meglio realizzare con la classica tecnica dei pupazzi animati, una “credenza” popolare che funge da monito e da intrattenimento per i bambini davanti ai focolari d’un tempo.

BEST VETRINA SARDEGNA PREMIO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
Un atto di dolore
– regia di BASTARDI JOE, 2013, Italy,
Per essere riuscito a realizzare, attraverso la crudezza del racconto, un’opera ricca di spunti di riflessione e con un forte messaggio di denuncia, rafforzato narrativamente dal tragico epilogo.

MENZIONE VETRINA SARDEGNA
Beep
– regia di ANTONELLO MURGIA, 2013, Italy
Per l’originalità del soggetto, la ricchezza di spunti di riflessione e l’efficacia con cui viene trattato il tema del rapporto fra l’uomo e le merci.

PREMIO DIARI DI CINECLUB
COME FOGLIE
, regia di Theo Putzu, Italy, 2014
Per il richiamo ungarettiano alla precarietà dell’esistenza, per l’originalità stilistica e narrativa e il tema profondo della memoria individuale, che richiama il corso delle stagione e della natura come un processo inevitabile della vita.

PREMIO GIURIA STUDENTI CORSO SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E PREMIO PRESIDENTE DELLA REGIONE SARDEGNA
EL NINO ALCADE (Il sindaco bambino)
regia di Chiara Sulis, Italy, 2013
Per la capacità di presentare un tema delicato e complicato dal punto di vista di un bambino, in chiave ironica e su un registro comico. L’opera è un’adeguata parodia che contrappone, in modo semplice ma efficace, gli inganni di un ricco candidato sindaco e la speranza del giovane protagonista, desideroso che le condizioni della sua famiglia migliorino. È una favola moderna da cui tutti noi dovremmo trarre una lezione e insegnamento.

PREMIO GIURIA KIDS
MY STRANGE GRANDFATHER regia di Dina Velikovskaya, Russia, 2011

BEST INTERNATIONAL DOCUMENTARY , MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA,
MINERITA, regia di Raul de la Fuente, Spagna, 2013
Al documentario viene inoltre assegnato il premio CINIT-FICC (cineforum Italiano e Federazione Italiana circoli del Cinema).

Medaglia di rappresentanza del Presidente del Senato della Repubblica a ROMEO SCACCIA, pianista e compositore di fama internazionale con la seguente motivazione:
“Per le sue spiccate qualità artistiche e per la costante ricerca di nuove espressioni fra arte visiva, recitazione e musica, che favoriscono essenziali strumenti per la formazione e gli scambi culturali.

30/06/2014, 08:20