Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

"Napoli Signora" di Fabrizio Corallo al Circolo Dino Risi di Trani


Martedì 23 dicembre, ore 18.00, il Circolo del Cinema Dino Risi presenterà il documentario "Napoli Signora" di Fabrizio Corallo.

Questo nuovo lavoro del giornalista-regista, prodotto dalla RAI e presentato in anteprima al Prix Italia, è un omaggio alla città di Napoli, raccontata da due punti di vista distinti e al tempo stesso convergenti, quelli di Raffaele La Capria e di Renzo Arbore.

La Capria, partenopeo DOC, autore di capolavori come "Ferito a morte" e "Capri e non più Capri", è stato da sempre critico nei confronti di ogni raffigurazione stereotipata e cartolinesca della sua città, che ha finito col prevalere, per usare le sue parole sulla «Napoli dimenticata, sull’altra faccia di una città che ha dato i natali a Benedetto Croce, Salvatore Di Giacomo, Sebastiano Maffettone. Dei De Luca, dei Rosi. Amata persino da Donizetti che, bergamasco, le dedicò "Canzone marenara". Quella città che non si è saputa raccontare nei romanzi così come ha saputo fare quella siciliana descritta da De Roberto e Tomasi di Lampedusa. Invece ha eccelso nel pensiero e nella speculazione filosofica». Invece Arbore, foggiano, in quanto studente universitario alla Federico II, è diventato un napoletano d'adozione, segnato in modo indelebile dalla vitalità musicale e artistica del capoluogo campano? Secondo lo showman, «la retorica è portare in giro Le Vele, Secondigliano, Scampia. Il mio è anticonformismo, perché canto quello che a Napoli non si vorrebbe più cantare». La Capria e Arbore, nel corso del documentario di Corallo, danno vita a una lunga conversazione in cui, anche attraverso aneddoti gustosi, descrivono la straordinaria e persistente vitalità di una città amatissima.

Nel corso della serata, prima e dopo la proiezione, Fabrizio Corallo dialogherà con Lorenzo Procacci Leone e Vito Santoro.

Ingresso libero.

17/12/2014, 11:56