Meno di 30
I Viaggi di Robi

CINEMA DU REEL 37 - “Séance”: spiritismo a Casa Mollino


Yuri Ancarani filma la casa-museo dell’architetto e designer Carlo Mollino, figura eclettica e singolare del panorama artistico italiano dello scorso secolo.


CINEMA DU REEL 37 - “Séance”:  spiritismo a Casa Mollino
Realizzato con lenti movimenti di macchina e lunghe inquadrature, il cortometraggio “Séance” di Yuri Ancarani conduce lo spettatore all’interno della casa-museo dell’architetto e designer Carlo Mollino, figura eclettica e singolare del panorama artistico italiano dello scorso secolo.

Questo luogo, in cui Mollino non abitò mai, venne da lui creato come dimora spirituale e destinato idealmente ad accoglierne l’anima post mortem. La macchina da presa si muove all’interno di questo spazio, ricercando nei decori e negli oggetti le tracce e i segni lasciati in vita dall’artista, accompagnata da una suggestiva e ricercata colonna sonora, composta da registrazioni ambientali e riverberi di voci indecifrabili, che donano una dimensione ultraterrena e onirica al luogo.

Durante questa esplorazione lo spirito di Mollino comunica dall’aldilà per mezzo di una donna, le cui parole aiutano a ricostruire il ritratto dell’artista e la sua missione. Da questo dialogo affiorano le intenzioni e gli obiettivi che l’artista si poneva in vita, la sua incessante ricerca della perfezione e il suo costante impegno nel creare un’opera capace di colmarlo di pura gioia.

Grazie alla sua potenza visiva e all’eleganza della regia, l’opera di Yuri Ancarani trascende le contingenze stesse del luogo e dei personaggi, per mettere in campo una riflessione più ampia e generica sulla vita e sul lavoro dell’artista in quanto tale. Carlo Mollino (la cui identità viene appunto dichiarata solo nei titoli di coda) diventa così un emblema che rispecchia la condizione esistenziale di ogni genio creativo.

20/03/2015, 09:00

Marco Cipollini