Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

SGUARDI SUL REALE 5 - Il programma del 19 aprile


SGUARDI SUL REALE 5 - Il programma del 19 aprile
Una scena de "Il Nemico - Un Breviario Partigiano"
Domenica 19 aprile, l’ultimo giorno di festival sarà dedicato ai valori della Resistenza, nei 70 anni dalla fine della seconda guerra mondiale, con la Liberazione d’Italia dal fascismo, avvenuta il 25 aprile 1945, e nei 20 anni da “Materiale resistente”, una raccolta di brani di vari artisti italiani, pubblicato nell'aprile 1995, in occasione del cinquantesimo anniversario della liberazione italiana dal fascismo. Parte del progetto fu ideato e curato dal Consorzio Produttori Indipendenti. Alle ore 16.00 sarà proiettato, in prima toscana, Animata resistenza (Italia 2014, 61’) di Francesco Montagner e Alberto Girotto, presente in sala. Il film, che ha vinto il primo premio della sezione documentari all'ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, ritrae l’animatore Simone Massi e la sua opera poetica portatrice di memoria, legata alla civiltà rurale, alla terra marchigiana e alla semplicità delle piccole cose, dei gesti quotidiani dentro ai quali si nascondono verità profonde e interrogativi esistenziali. Alle ore 17.30, ci sarà Materiali di memoria, presentazione del progetto di video-interviste per un archivio della memoria di Montevarchi. Interverranno Paolo Martinino (ideatore del progetto), Giampiero Bigazzi (Materiali Sonori) e Pierluigi Fabiano (assessore alla cultura del Comune di Montevarchi). Seguirà Le parole della memoria - appunti per un documentario sul giorno della liberazione di San Giovanni Valdarno (Italia 2014, 22’) di Pierfrancesco Bigazzi, cortometraggio che racconta come quattro testimoni, all’epoca giovanissimi, vissero la Liberazione di San Giovanni Valdarno, il 24 Luglio del 1944, tra la fame, la guerra, i partigiani, gli eccidi nazifascisti, la speranza nel futuro. Alle ore 18.30 sarà proiettato Fedele alla linea (Italia 2013, 74’) di Germano Maccioni, alla presenza del regista, dialogo intimo con l’artista Giovanni Lindo Ferretti, dall’Appennino alla Mongolia, attraversando il successo, la malattia e lo sgretolarsi di un’ideologia.
Nella sera. alle ore 21.30 si terrà l’anteprima nazionale del film Il nemico - un breviario partigiano (Italia 2015, 80’) di Federico Spinetti. Partendo dalla domanda “Quanto è stereotipata, quanto è viva la parola partigiano?” il film racconta di come Massimo Zamboni, chitarrista e co-fondatore dei CSI, a quindici anni dallo scioglimento della storica band post-punk italiana, vorrebbe riunire i membri attorno a un nuovo progetto sul tema partigiano. Non una “reunion”, forse un nuovo inizio. Il film intreccia l’elaborazione musicale con la storia personale di Massimo Zamboni, tragicamente segnata da uno sparo. Alla presenza del regista. Interverranno Alberto Valtellina (Lab80 / Bergamo Film Meeting) e Massimo Zamboni. Chiusura con L’eco di uno sparo, reading musicale di Massimo Zamboni. Coordina Luigi Nepi, presenta Daniele Corsi.

19 aprile 2015
Auditorium Le Fornaci - Terranuova Bracciolini (AR)
1945 – 2015 | Materiale resistente: memorie e visioni
Ore 16:00
“Animata Resistenza” (61′) di Francesco Montagner e Alberto Girotto, alla presenza di Alberto Girotto
Ore 17:30
Materiali di memoria
Interverranno Paolo Martinino, Giampiero Bigazzi e Pierluigi Fabiano (Ass. Cultura Comune di Montevarchi)
“Le parole della memoria – appunti per un documentario sul giorno della liberazione di San Giovanni Valdarno” di Pierfrancesco Bigazzi, alla presenza del regista
Ore 18:30
“Fedele alla linea” (74′) di Germano Maccioni, alla presenza del regista
Ore 20:15
Aperitivo-cena a cura di #QuasiQuasi_social cafè_
Ore 21:30
“Il nemico – un breviario partigiano” (80′ – anteprima nazionale) di Federico Spinetti, alla presenza del regista. Interverranno Alberto Valtellina e Massimo Zamboni.
L’eco di uno sparo / reading musicale di Massimo Zamboni. Coordina Luigi Nepi, presenta Daniele Corsi.

19/04/2015, 08:00