Sudestival 2020

LUOGHI COMUNI - Sognando il ritorno a casa


Il documentario di Angelo Loy racconta la storia di Mona, madre egiziana trapiantata in Italia con il desiderio di rivedere la propria terra natia.


LUOGHI COMUNI - Sognando il ritorno a casa
In un luogo puoi viverci bene, provare a costruirci una vita, impararne la cultura e la lingua, o addirittura riuscire ad amarlo. Ma mai nulla sar tanto forte quanto il richiamo di casa propria.

Protagonista di "Luoghi Comuni" di Angelo Loy Mona, madre di famiglia che da ormai diciotto anni ha lasciato l'Egitto per trasferirsi in Italia, ma che in cuor suo non ha mai smesso di desiderare un ritorno.

Un avviso di sfratto piomba nella sua vita e in quella della sua famiglia come una bomba pronta a scoppiare a stretto giro, costringendoli a cercare una soluzione estrema per mantenere un tetto sopra alla testa. L'esperienza dell'occupazione di una villa abbandonata la porter a porsi tanti interrogativi, ma le dar anche la forza e lo slancio per fare finalmente ci che desidera nel profondo.

Il punto di osservazione del regista sempre molto vicino e indiscreto, cos che lo spettatore possa sentirsi davvero "vicino" ai litigi o ai momenti di gioia, e lo "stacco" della macchina da presa avviene solo in caso di espressa richiesta di uno dei protagonisti.

Nel film di Loy si mescolano molti temi caldi della politica nostrana, dal diritto di abitazione al superamento dei pregiudizi verso "l'altro", dalla disoccupazione alle aspettative degli immigrati di seconda generazione, raccontati attraverso una sorta di moderna "epopea familiare".

Un film convincente che mostra una serie di problematiche dal loro interno, per cercare di andare oltre i soliti e biechi "luoghi comuni" di una parte della nostra societ.

19/06/2015, 17:21

Antonio Capellupo