I Viaggi Di Roby

LOCARNO 68 - In anteprima "L'infinita fabbrica del Duomo"


Prima visione mondiale per il nuovo documentario di Martina Parenti e Massimo D'Anolfi


LOCARNO 68 - In anteprima
Presentato in anteprima mondiale, nella sezione "Signs of life", il film "L'infinita fabbrica del Duomo" di Martina Parenti e Massimo D'Anolfi.

La storia delle fondamenta del Duomo, simbolo milanese, e del continuo mantenimento attraverso i secoli. E' il primo atto della quadrilogia “Spira Mirabilis” che affronta il concetto di immortalità attraverso gli elementi della natura, "L’infinita Fabbrica del Duomo" rappresenta l’elemento relativo della terra. Attraverso una prospettiva dal forte impatto visivo, la pellicola ci mostra le fasi e i lavori che la conservazione del Duomo richiede: dall’estrazione del marmo, al cantiere marmisti, all’Archivio storico, alla Cattedrale stessa.

Marmisti, muratori, carpentieri, fabbri, restauratori, orafi: questa straordinaria squadra associata alla costante concentrazione di attività, ci restituisce la luce della sacralità di un monumento che vive di tempi, ritmi, calendari, aspirazioni. Dove tutti questi aspetti si fondono e trascendono il lavoro umano assumendo così un valore simbolico. Spesso l’anonima e quotidiana cura che una struttura come il Duomo ha richiesto in passato e tuttora richiede, ci rivela quella grandiosità dell’agire umano in grado di travalicare il tempo e le generazioni racchiudendo in se stessa un grande sentimento umanista. Dichiarano i registi: "Provare a filmare e restituire la cura, la laboriosità e la bellezza del tempo e delle storie umane è la sfida del nostro film". E ci sono riusciti in modo efficace e poetico grazie alla potenza del racconto per immagini.

07/08/2015, 11:00

Luca Corbellini