Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

SGUARDI SUL REALE 6 - Gli appuntamenti della seconda giornata


L’Italia “Bella e Perduta” di Pietro Marcello lla seconda giornata di Sguardi sul Reale.


SGUARDI SUL REALE 6 - Gli appuntamenti della seconda giornata
Sarà la proiezione di “Bella e Perduta”, l’ultimo lavoro del pluripremiato regista Pietro Marcello, l’evento speciale della seconda giornata del 6/o Sguardi sul Reale, venerdì 15 aprile 2016 ore 21.30 all’ auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (Ar). Unica pellicola italiana in concorso all’ultimo festival di Locarno, il film è un ritratto lirico e visionario dell’Italia di oggi. Dalle viscere del Vesuvio, Pulcinella viene inviato nella Campania dei giorni nostri per esaudire le ultime volontà di Tommaso, un semplice pastore: mettere in salvo un giovane bufalo di nome Sarchiapone. Nella Reggia di Carditello, residenza borbonica abbandonata a sé stessa nel cuore della terra dei fuochi, delle cui spoglie Tommaso si prendeva cura, Pulcinella trova il bufalotto e lo porta con sé verso la Tuscia. I due servi, uomo e animale, intraprendono un lungo viaggio in un paese bello e perduto, alla fine del quale non troveranno ciò che speravano. Al termine, l’autore sarà in sala per incontrare il pubblico insieme allo storico Paul Ginsborg e a Francesco Boille, critico cinematografico della rivista Internazionale.

La serata si aprirà alle 20.00 con un apericena a cura di #QuasiQuasi_social cafè_, e alle 20.30 nello spazio esterno all’auditorium sarà attiva una videoinstallazione a cura dell’associazione culturale MACMA.

Alle Fornaci le attività partiranno la mattina alle 9.30 con le proiezioni per le scuole. In programma “Napolislam” (Italia, 2015, 75’), in cui la telecamera del regista Ernesto Pagano attraversa la città ed entra nelle vite di dieci convertiti all’Islam. Un disoccupato, una ragazza innamorata, un rapper, un padre di famiglia: persone diverse che hanno trovato nel Corano una risposta all’ingiustizia sociale, al consumismo sfrenato, al blackout della speranza. Ma la religione che hanno scelto non è solo una fede: è un sistema di regole che viene da una cultura lontana. Come conciliarla con la propria? Tra una zeppola halal e una preghiera per strada, la loro storia quotidiana getta una luce nuova, di volta in volta divertita e amara, su Napoli e sulla nostra società.

A seguire, la presentazione del progetto di graphic journalism "Il fumetto intercultura", in cui l’autrice di origine tunisina Takoua Ben Mohamed racconta con ironia cosa significa essere musulmana velata in Italia, parlando di cittadinanza, discriminazione ma anche di dialogo e rispetto tra culture.

In partenza anche Dallo sviluppo al pitching, workshop dedicato ai progetti cinematografici in fase di sviluppo, condotto dai docenti dei Match Making di IDS Academy e rivolto a chi vuole imparare a valorizzare i propri lavori per riuscire a produrli e a distribuirli. Un training intensivo, guidato da Stefano Tealdi e Edoardo Fracchia (Stefilm International), che porterà i partecipanti a interagire con un gruppo di esperti composto da alcuni dei più importanti produttori, distributori e buyer del cinema documentario. Tra i nomi: Gianluca Arcopinto (Axelotil/Pablo) Massimo Arvat (IDS/Zenit), Fabio Mancini (commissioning editor Doc3), Stefano Mutolo e Jouni Kantola (Berta Film), Luca Ricciardi (DocLab/Visioni Fuori Raccordo) e Andrea Romeo (I Wonder Pictures). Il laboratorio continuerà fino a domenica 17.

Per chi cerca un confronto e un approfondimento sulla regia e la produzione nell’ambito del documentario, inaugura Dall’idea al film, un cantiere di tre giorni che permetterà di confrontarsi con alcuni dei più interessanti autori e produttori del panorama cinematografico nazionale. Tre i moduli previsti: il primo approfondirà la figura del regista che diviene anche produttore delle sue opere, e vedrà protagonista Pietro Marcello; il secondo, tenuto da Michelangelo Frammartino, si occuperà di valutare l’impianto narrativo di un lavoro filmico, dalla fase di ideazione alla scrittura, fino al set; il terzo indagherà il legame tra la scrittura e l’organizzazione produttiva di un documentario, insieme al produttore Paolo Benzi. Fino al 17 aprile.

14/04/2016, 11:53