Sudestival 2020

TFF34 - A BITTER STORY, cinesi in Piemonte


TFF34 - A BITTER STORY, cinesi in Piemonte
Una enorme comunit di cinesi vive in Piemonte, nei piccoli comuni limitrofi di Barge e Bagnolo, ai piedi delle Alpi e poco fuori Torino. Una comunit giovane (il 60% circa degli adolescenti della zona sono cinesi!), con famiglie che nel corso degli anni si sono riunite e radicate, attirate dal grande lavoro nel campo della lavorazione di pietre nelle cave.

questo l'ambiente in cui si muove Francesca Bono con il suo documentario d'esordio, "A Bitter Story", un inedito, interessante e sorprendente "incontro ravvicinato" con i giovani cinesi di Piemonte, ragazzi che - a parte alcuni sparuti casi - non si sono ancora integrati nella realt locale, parlano solo tra loro (e non tutti in italiano), trovando anche poca comprensione all'interno del loro gruppo sociale.

Il lavoro e i soldi come unico obiettivo familiare (al punto che i genitori paiono disinteressati ai voti presi a scuola...), sogni e speranze ancora da avere chiari, come per tutti gli adolescenti, ma gi la certezza che verranno soffocati dalla realt, resi impossibili (quali che siano) dalla tradizione familiare.

Aperto e chiuso da una evocativa ed efficace "emersione" dalla nebbia, "A Bitter Story" ha l'enorme pregio di far entrare lo spettatore privilegiato nei pensieri di questi ragazzi, guardando da vicino visi e volti che sono presenza ormai abituale nelle citt italiane (dove pi, dove meno) ma che raramente si aprono all'esterno.

22/11/2016, 10:30

Carlo Griseri