!Xš‚‰

DA CREMONA A CREMONA - L'antica arte della liuteria


Il documentario di Maria Averina sulla produzione liutaia in Italia e in Bulgaria.


DA CREMONA A CREMONA - L'antica arte della liuteria
Una scena di "Da Cremona a Cremona"
La città di Kazanlak in Bulgaria ospita una delle scuole di liuteria più importanti dei Balcani e una fabbrica di strumenti musicali che prende il nome da Cremona, la città italiana che più di tutte è legata alla liuteria, che ha dato i natali ad Amati, Guarneri e Stradivari ed è un polo di attrazione per tutti gli artigiani che si cimentano in questa nobile arte.

Maria Averina mostra il viaggio “Da Cremona a Cremona” di Ivan Bizov, un giovane liutaio bulgaro che si è formato a Kazanlak e si iscrive alla prestigiosa “Scuola internazionale di liuteria” di Cremona, illustrando le difficoltà che incontra all’arrivo in Italia e le scelte che decide di compiere.

Intrecciata alla sua storia quella di Eva e Christo Marinov, una coppia di liutai bulgari che per aprire una propria bottega a Cremona decide di cambiare il cognome in Marino per farsi accettare in un mercato molto chiuso nei confronti dei liutai stranieri.

Il panorama è completato dall’esperienza di Stoyanka Ivanova che lavora nell’altra Cremona, la fabbrica di strumenti musicali a Kazanlak, mostrando come l’approccio alla produzione degli strumenti a corda in fabbrica sia diverso dalla creazione artigianale.

“Da Cremona a Cremona” porta l’attenzione su ciò che per un pubblico non specialista spesso resta nell’ombra, la produzione degli strumenti musicali, e fa luce su diversi modi di approcciarsi a questo mestiere, mostrandone l’intrinseca bellezza senza tacere le difficoltà e i rischi che si incontrano.

12/03/2017, 09:40

Rita Bennardello