Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

Presentata la seconda edizione del Soundscreen Film Festival


Presentata la seconda edizione del Soundscreen Film Festival
Cinema e Musica, per una primavera esplosiva a Ravenna:​ ​è in arrivo la seconda edizione di SOUNDSCREEN FILM FESTIVAL - dall'1 al 9 aprile 2017 presso il centrale Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze 1 - tra i pochissimi festival cinematografici italiani interamente dedicati alla Musica. Parliamo di film di generi diversi, dal documentario alla fiction, dal biopic all'animazione, passando per la colonna sonora, sempre meno accessoria e sempre più anima portante del film, con un occhio attento alle opere più innovative dei giovani e nuovi talenti della scena internazionale. Il festival si articolerà nelle seguenti sezioni:
​​
CONCORSO INTERNAZIONALE per lungometraggi
L'evento principale del Festival, presenterà otto opere in anteprima: da Israele il film di Udi Aloni, Junction 48, una West Side Story in salsa mediorientale, Premio del Pubblico nella sezione Panorama a Berlino 2016 e Miglior Fiction al Tribeca 2016; direttamente dall'ultima edizione di Fantasporto il film vincitore The Lure, della polacca Agnieszka Smoczynska, coloratissima storia d'amore a tinte horror; Green Room dello statunitense Jeremy Saulnier racconta di una mediocre punk band alle prese con la desolante ultima tappa del loro tour, un concerto pieno di skinheads e un omicidio al quale non avrebbero dovuto assistere; Raving Iran di Susanne Meures è una produzione svizzera ma ci porta a Teheran, dove due dj vorrebbero diffondere la musica tecnho, ma il governo proibisce duramente ogni influenza proveniente da Occidente; il canadese Maudite Poutine di Karl Lemieux usa una colonna sonora ricercata e un poetico b/n per narrare l'oscura storia di due fratelli che si ritrovano; dalle Filippine Singing in the Graveyard di Bradley Liew descrive la vita di Pepe -68 anni, sosia di una leggenda del rock nazionale- che viene scossa dalla richiesta di aprire un concerto della star a cui assomiglia; Gran Premio della Giuria a Seattle 2016, Radio Dreams di Babak Jalali è ambientato a Los Angeles, dove una radio in lingua farsi e uno scrittore iraniano incompreso vogliono riunire i Metallica e i Kabul Dreams, il primo gruppo rock afgano; dall'Australia il debutto cinematografico della regista teatrale Rosemary Myers, Girl Aspleep, un surreale racconto di formazione sulle difficoltà dell'adolescenza.

CONCORSO INTERNAZIONALE per cortometraggi
Sette film in formato breve, per parlare di Cinema e Musica: dalla Spagna, terra prolifica nella produzione di cortometraggi, il divertente Estribillo di César Tormo Garcìa e il malinconico Ixtab di María Salgado Gispert; il francese Je ne suis pas un cygne di Armand Lameloise, tra musical e dramma; dall'Austria il cinico Karaoke di Rupert Höller; dalla Germania Kleinheim di Michael Ciesielski; La voce, del canadese David Uloth, si ispira all'opera di Donizetti Lucia di Lammermoor e all'epoca del cinema muto; infine The First Time I Saw Francis Taylor He Was in Slow Motion​ ​di Sousa Haz dall'Ungheria.​

TRIBUTO A BOB DYLAN
Soundscreen omaggia il neo Premio Nobel Bob Dylan proponendo i film nei quali lui e la sua musica furono protagonisti: dal raffinato I'm Not There (2007) di Todd Heynes, passando dal classico Pat Garrett & Billy The Kid (1973) di Sam Peckinpah, fino al documentario firmato da Martin Scorsese No Direction Home (2005).

JAZZ TRUMPETS
Una sezione dedicata al genere musicale Jazz, che quest'anno celebra i 100 anni dal primo disco registrato in studio (New York, Original Dixieland Jass Band, febbraio 1917), con titoli come Miles Ahead (2016), il biopic sul divino Miles Davis, diretto ed interpretato da Don Cheadle, il documentario Enrico Rava: Note necessarie (2016) di Monica Affatato e Let's Get Lost (1988), il poetico e tragico ritratto di Chet Baker e della sua musica per l'obiettivo di Bruce Weber.

EVENTI SPECIALI
SoundScreen propone tre titoli speciali della scorsa stagione cinematografica: non si poteva che iniziare con una speciale serata d'apertura all'insegna di Gimme Danger, dal grande regista Jim Jarmusch la storia del grande gruppo The Stooges e del suo leader Iggy Pop, precursori indiscussi del punk rock alternativo; Heart of a Dog di Laurie Anderson è il primo film della sensibile e colta artista, un viaggio estetico sulla gioia e il dolore, sul ricordare e il dimenticare, lamento lirico in memoria dei suoi amati, il cane Lolabelle e il compagno Lou Reed. Infine Liberation Day, di Morten Traavik, una produzione targata Norvegia - Corea del Nord: Laibach, gruppo industrial sloveno di culto, è la prima rock band occidentale a esibirsi in Corea del Nord: tra differenze ideologiche e culturali, censura, e un pubblico che non sa nulla di musica alternativa.

EVENTO SATELLITE
Una notte imperdibile con la sonorizzazione dal vivo di un classico del cinema muto. Questa nuova edizione 2017 presenta: ALBERTO FERRARI vs GENUINE: LIVE-SCORE.
Alberto Ferrari – cantante e chitarrista, leader dei Verdena– è il punto focale della realizzazione di questo progetto speciale: in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino prende forma l'innovativa sonorizzazione del film muto Genuine, girato nel 1920 da Robert Wiene sulla scia del suo precedente capolavoro Das Kabinet des Dr. Caligari. Un’opera a vocazione espressionista, con atmosfere oniriche a tinte horror: un soggetto ideale per la sensibilità artistica di Ferrari, lirica e visionaria in senso psichedelico, per un progetto di grande fascino che lega il cinema di quasi 100 anni fa con la creatività musicale contemporanea.

SOUNDSCREEN SESSIONS
Appuntamenti, incontri su cinema e musica . Quest'anno il giornalista e scrittore Maurizio Principato terrà due sessions dal titolo “Cool for three – il respiro jazz da Chet baker, Miles Davis e Enrico Rava” e “My Back Pages: La vita, le opere e i colpi di scena di Bob Dylan, contestatore di successo”, mentre Christopher Angiolini di Bronson Produzioni realizzerà Soundtracks, dj-set sulle più famose colone sonore del Cinema e Tout Court Festival di Bologna presenterà una selezione dei suoi cortometraggi. Le Sessions sono in collaborazione con Progetto Cittadella Universitaria Fondazione Flaminia (ingresso libero).

SoundScreen Film Festival è diretto da Albert Bucci, promosso e organizzato dall'Associazione Culturale Ravenna Cinema in compartecipazione con il Comune di Ravenna / Assessorato alla Cultura, con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, in collaborazione con Bronson Produzioni e Cisim.

22/03/2017, 21:18