I viaggi di Roby

Note di regia di "The Space Between"


Note di regia di
A mio avviso, nella vita i momenti pi rivelatori accadono negli strani crocevia tra perdita e amore. La nascita di una nuova relazione che spesso segue labbandono di una relazione passata. Lasciare andar via qualcuno e permettere a qualcuno di entrare. Il momento peggiore della nostra vita che va a sbattere contro il migliore - cambiandoci per sempre.

The Space Between il ritratto cinematografico di uno di questi momenti. Un momento che in Italia non riguarda solo il livello della vita intima e privata, ma che pu essere considerato anche su pi larga scala - se si pensa al tentativo di riconciliare i sogni del passato con la crisi del presente. Un momento in cui, come capita a Marco, molti italiani, pur circondati da bellezze storiche e naturali da togliere il fiato, sembrano essere incapaci di riconoscere e di sfruttare il potenziale di quanto hanno attorno.

Ho sempre sentito che lItalia sarebbe stata il luogo giusto per questa storia. Il Friuli in particolare ha profondamente a che fare con il tema centrale del film - lo spazio che separa cose e persone (the space between). Udine, la citt natale di Marco, una vibrante cittadina annidata tra il mare, i vigneti e le montagne, a due passi dai confini con Austria e Slovenia. Il paesaggio naturale fortemente evocativo, ricco di contrasti e di poesia. Ambientato in un paese dove i giovani sembrano non avere pi la libert di sognare senza paura, il nostro film cercher di offrire una voce alla generazione dei sogni spezzati e dei talenti soffocati. Unesplorazione, per cos dire, nelle profondit dello spirito e nellimportanza di lottare per il diritto ad avere una possibilit nella vita. Per cercare di colmare lo spazio che divide sogni dalla realt, e ancora pi importante, per ispirare quel coraggio indispensabile ad inseguire i propri sogni, anche nei momenti di maggiore tragedia e oscurit.

Ruth Borgobello