I viaggi di Roby

Note di regia di "A.R."


Note di regia di
"Un progetto nato una sera dell'ottobre 2014, allo Stile Libero di Modena davanti a un chinotto e a del buon vino rosso." Stefano Covili, Sergio Giacomini e Monja Macchioni hanno un'idea folle per la testa, per la verit due. Dall'esperienza teatrale di "Pastafrolla", testo di Monja, musiche di Sergio e videoarte di Stefano vorrebbero arrivare ad un film ... un film?!? (prima idea folle) La seconda idea folle quella di chieder- mi di dirigerlo, a cui corrisponde una risposta altrettanto folle quanto istintiva ...Si!!! Il gruppo fatto, il progetto parte subito. La stessa sera si discuteva gi di alcune scene e del "tono" del film. Da quel momento inizia un viaggio meraviglioso, quasi iniziatico, attraverso la scrittura di una sceneggiatura completamente nuova da parte di Monja, che del testo originale ha man- tenuto solo lo scheletro. "Per tutto l'inverno, ogni settimana ci siamo confrontati rumorosamente, abbiamo discusso e collaborato fino a tarda notte con Monja che ogni volta ci proponeva nuove scene o la revisione di altre." In primavera la sceneggiatura era praticamente conclusa, ma i personaggi non avevano un volto, mancava una sala prove ... e poi l'incontro con Ivan Figliolo e i ragazzi dell'associazione Moosee al Teatro Trogi di Casinalbo e i giochi erano fatti, o quasi. A cascata, quasi come per magia, trovare gli attori stato tanto facile quanto sorprendente, data l'immediata adesione e la grande disponibilit di tutti. Abbiamo trovato in Monica Amaduzzi, oltre che una brava attrice, una preziosa collaboratrice per la ricerca di materia- le, contatti e luoghi. E poi le prove, tenute in un'aula del teatro Trogi, fonda- mentali nell'architettura del film, importanti per la definizione della sceneg- giatura e per verificare l'amalgama tra gli attori.In contemporanea comin- ciata la ricerca dei luoghi, quasi tutti ambienti reali, una ventina di location! E poi la necessaria (e sconsolante) quadratura del materiale tecnico utile alle riprese. Il progetto non si avvale di nessun tipo di finanziamento, si tratta di una produzione a budget zero, completamente indipendente e la troupe ridotta all'osso. Al gruppo originale si sono aggiunti Annalisa Bellesia, per la parte trucco e anche per la ricerca di materiale, Gianpietro Colombini detto "Pepe", per la parte audio e luci, e Silvia Bulgarelli, figura trasversale che si impegnata nella redazione dello storyboard, oltre che occuparsi delle foto di scena e della parte relativa alla promozione del film in rete, senza contare Fabio di "Make up Effects", che ci ha offerto una collaborazione fondamentale. Il passaggio successivo stato quello di redigere, sulla base della scaletta definitiva, un piano di riprese, tutte concentrate nei fine settimana di settembre e ottobre. Nell'ottobre 2014 sembravano solo chiacchiere da bar e invece il 5 settembre 2015 finalmente viene battuto il primo ciak!

Massimo Menchi