FilmdiPeso - Short Film Festival

NATO DA UN CANE - Ovodoso prima di Ovosodo


NATO DA UN CANE - Ovodoso prima di Ovosodo
ETS pubblica il primo trattamento originale di Ovosodo di Paolo Virz e Francesco Bruni: l'occasione sono i vent'anni dall'uscita del film, che seppe raccontare l'Italia (e Livorno) e rivelare due talenti che da allora sono diventati protagonisti del cinema di casa nostra.

Nato da un cane. Il trattamento originale di Ovosodo un progetto a cura di Ottavia Madeddu, arricchito dalla prefazione di Paolo Mereghetti, inserito nella collana Dillinger.

Scrive Mereghetti: "Leggere il trattamento originale di Ovosodo intitolato Nato da un cane raccomandabile per due motivi. Perch aiuta a scavare dentro la fabbrica cinematografica di Virz, scoprendo fonti di ispirazione, ambizioni e, magari, segreti e perch aiuta a capire meglio l'idea di cinema che guida il regista livornese, come trasforma le idee in immagini e le storie in film. Per il primo motivo, l'introduzione di Ottavia Madeddu un aiuto preziosissimo: analizza ed esamina praticamente ogni riga del trattamento originale, notando differenze e idee di forza, a cominciare dalla confessione iniziale, che quasi un mettere avanti le mani porta Virz (e il suo collaboratore Francesco Bruni) a mettere bene in evidenza il proprio padre tutelare: come in un exergo, i due autori confessano la loro voglia di raccontare il romanzo di formazione di un ragazzo di Livorno puntando la loro attenzione su alcuni anni di vita, alti e bassi, speranze, scoperte, amori, amicizie, dolori, in un racconto accompagnato dal vispo timbro di voce del ventitreenne Piero, che ci piacerebbe trattare alla stregua di uno di quei giovanotti dei romanzi di Dickens, come Pip, David Copperfield, Oliver Twist".

Leggere questo trattamento (ma in generale, "un" trattamento) pu anche essere rivelatore per lo spettatore poco avvezzo: se soggetto e sceneggiatura sono oggetti noti, questo ancora oscuro e poco considerato. Errore da evitare, che ETS contribuisce a fugare con una collana da tenere d'occhio.

20/07/2017, 11:44

Carlo Griseri