I viaggi di Roby

TFF35 - APPENNINO, la lunga vita di un terremoto


Un nuovo capitolo del diario post-terremoto de L'Aquila firmato dal regista Emiliano Dante


TFF35 - APPENNINO, la lunga vita di un terremoto
Appennino
Durano pochi (interminabili) secondi i terremoti. A volte non si ha quasi il tempo di accorgersi che qualcosa di inusuale si sta muovendo e gi la scossa finita. Ma il terrore di un possibile ripetersi, l'instabilit che crea, la paura sottile che genera, purtroppo, sanno durare a lungo. Se poi, a tutto questo, si aggiunge la mala-gestione del "post", tutto si complica.

Emiliano Dante una delle vittime del terremoto de L'Aquila (come da subito - aprile 2009 - le cronache lo hanno ribattezzato). Da allora ha cercato di raccontare quell'esperienza, gli effetti che ha avuto su di lui in primis ma anche su amici, conoscenti e concittadini. Lo ha fatto in diversi documentari ("Into the blue", "Habitat"), e continua a farlo oggi.

"Appennino" l'ultima tappa. Gi dal titolo uno degli intenti chiaro: non limitare alla sua L'Aquila il racconto, quel terremoto e i successivi hanno colpito un'area molto pi ampia, proseguendo a "scrivere" un diario che presenta nuovi e vecchi personaggi, aggiorna emozioni e situazioni, racconta (tra confessioni e animazioni, bianco/nero e interessanti trovate narrative).

Come spiega lo stesso Dante: "Il terremoto soprattutto quello che succede dopo l'evento sismico: la durata degli effetti del sisma". Sperando che - al pi presto - finisca.

25/11/2017, 14:00

Carlo Griseri